c’e-una-strada-che-puoi-percorrere-seguendo-la-luce-dei-fari

C’è una strada che puoi percorrere seguendo la luce dei fari

Sono tante le cose che ci spingono a metterci in viaggio e a raggiungere mete lontane o vicine. Sono le attrazioni iconiche del mondo, sono le culture e le tradizioni che non conosciamo e che non vediamo l’ora di toccare con mano. E poi, ancora, i paesaggi incontaminati, gli scenari da cartolina e quei patrimoni storici, culturali e paesaggistici che appartengono all’intera umanità.

E se è vero che la scelta di una destinazione segue inevitabilmente il volere del cuore e i gusti di ogni singolo viaggiatore, è altrettanto vero che tutti siamo mossi dallo stesso desiderio di vivere esperienze uniche e irripetibili.

Ed è proprio in una di queste esperienze che vogliamo accompagnarvi oggi, quella che ci porta lungo una strada che si percorre seguendo la luce dei fari, la stessa che conduce in alcuni dei luoghi più suggestivi e panoramici del mondo intero. Benvenuti sulla Route des Phares.

La Route des Phares

Il suo nome è Route des Phares, e tradotto letteralmente vuol dire la strada dei fari. Un nome tanto evocativo e suggestivo quanto calzante che ci introduce a quella che è una delle strade più belle del mondo.

Per scoprirla dobbiamo recarci in Bretagna, la penisola collinare del nord della Francia, conosciuta per la sua costa frastagliata, per le cittadine balneari e per tutti quei panorami da cartolina che si possono scoprire a ogni chilometro percorso.

Ogni anno, in questo luogo straordinario, migliaia di viaggiatori provenienti da tutto il globo giungono per ammirare quelli che sono gli scorci panoramici più belli del mondo. Ma c’è un altro modo per scoprire quella che è una delle coste più straordinarie dell’intera Europa, ed è quello che ci porta sulla strada dei fari.

I guardiani solitari del mare e della costa, in questo tratto di strada che va da Brignogan e arriva fino a Brest, si trasformano in nuovi e inediti punti cardinali che accompagnano gli avventurieri in un viaggio alla scoperta di luoghi iconici, selvaggi e straordinari, illuminando di luce il loro percorso.

Alla scoperta della costa bretone e dei suoi fari

Sono alti e maestosi, più piccoli e suggestivi, alcuni estremamente solitari. Ma tutti sono uniti nella stessa missione, quella di illuminare le coste e il sentiero dei viaggiatori.

I fari che si snodano lungo la selvaggia costa bretone sono tantissimi, basti pensare che qui è presente la più alta concentrazione di questi guardiani notturni. Ed è proprio a loro che è stato affidato il compito di illuminare il viaggio on the road che porta alla scoperta di questo luogo straordinario.

Sulla Route des Phares è possibile incontrare quelli che sono i fari più belli e suggestivi della Bretagna, e forse del mondo intero. La strada si snoda per circa 90 chilometri e conduce ad alcuni dei luoghi più incontaminati e iconici di tutto il territorio.

Alcuni di questi fari, quasi tutti, sono aperti al pubblico e consentono ai visitatori di salire in cima, dalla quale è possibile godere di un panorama mozzafiato. Tra i più belli e affascinanti troviamo quello di Saint Mathieu, che prende il nome dal promontorio sul quale è collocato. Solitario, maestoso e imponente, questo faro è circondato da scogliere frastagliate e altissime che creano uno scenario unico al mondo.

Tra i fari più scenografici di tutta la Bretagna troviamo il Petit Minou. Situato sulla costa settentrionale, a pochi chilometri da Brest, questo guardiano solitario posizionato a picco sul mare e collegato alla terra da un ponte di pietra, crea un panorama unico al mondo. Impossibile non innamorarsi.

C’è poi un faro, non lontano da Brignogan, che stupisce e incanta per la sua maestosità. Si tratta del Phare de l’Ile Vierge e, con i suoi 83 metri d’altezza, è il faro più alto d’Europa, ed è spettacolare.

Tag:

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.