ucraina:-mockapetris,-russia-vuole-controllo-informazioni

Ucraina: Mockapetris, Russia vuole controllo informazioni

L’inventore del Dns fa una lezione al campus di Cesena

(ANSA) – CESENA, 07 APR – È l’uomo che, grazie alle sue invenzioni nel campo dell’informatica degli anni ’80, ha reso internet e la posta elettronica accessibili a tutti. Paul Mockapetris ha tenuto una lezione al Campus di Cesena dell’Università di Bologna raccontando l’origine della sua creatura, il Domain Name System, Dns, una sorta di rubrica che converte gli indirizzi Ip numerici nei siti internet visitati ogni giorno.

    Attualmente si occupa di sicurezza informatica. “Tutti dipendono sempre di più da Internet e dai computer. Con l’aumentare della dipendenza, il valore e la dimensione della minaccia crescono”, ha detto a margine della lezione a chi gli chiedeva se il conflitto in Ucraina e la propaganda russa avessero accresciuto le sfide della cyber-security. “Dobbiamo pensare ad alcuni modi per isolarci da alcune minacce e per rendere i sistemi più separati – ha aggiunto – in modo che il danno a una parte non influisca sulle altre. Ma questo è ancora un lavoro in corso”.

    Gli ucraini sono stati in grado di mantenere in piedi internet dopo l’invasione russa, e questo “è davvero notevole”, ha ammesso Mockapetris. Mosca “ambisce ad avere il controllo della distribuzione di informazioni in Russia e tra i propri alleati”, ha affermato. “Avere informazioni più accurate e condivise in tutto il mondo, probabilmente favorirebbe una soluzione migliore per l’intero problema” in Ucraina. Contro le fake-news, l’unica via è quella di rifarsi a “fidati consulenti, editori ecc., per informarsi in settori in cui non si è esperti”, ha detto.

    La società per cui Mockapetris attualmente lavora fornisce filtri contro le cyber-minacce alle aziende, per fare in modo, ad esempio, “che la tua automobile non parli con Paesi ‘strani'”. Secondo Mockapetris “essere in grado di dire ‘no’ e importante tanto quanto connettersi”. (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.