twitter-voleva-imitare-onlyfans?

Twitter voleva imitare Onlyfans?

Twitter Onlyfans

Twitter aveva allo studio l’ingresso nel mercato dei contenuti per adulti, lanciando un servizio simile a quello offerto da Onlyfans, ma il progetto è al momento congelato. Ecco perché

Twitter prevedeva di creare un clone di OnlyFans, la piattaforma social dei contenuti per adulti.

La società di microblogging ha discusso della creazione di una funzionale simile a OnlyFans per monetizzare i contenuti per adulti che sono stati prevalenti sulla piattaforma per molti anni, ma la sua incapacità di rilevare e rimuovere efficacemente i contenuti sessuali dannosi ha messo un freno a questa nozione, secondo un’indagine di The Verge.

In base al report della testata, pare che Twitter abbia interrotto il progetto Adult Content Monetization (ACM) a maggio, non molto tempo dopo aver concordato una vendita di 44 miliardi di dollari a Elon Musk – al momento al centro di una battaglia legale.

Il team dirigenziale dell’azienda ha stabilito che non poteva andare avanti con ACM senza adottare ulteriori misure di sicurezza. L’aggiunta di funzioni in stile OnlyFans potrebbe essere stata una miniera d’oro per i creatori di contenuti per adulti e l’azienda stessa.

Tutti i dettagli.

I PROGETTI DI TWITTER PER EMULARE ONLYFANS

Twitter voleva lanciare una funzione simile a OnlyFans per consentire ai creator adulti di fare soldi sulla piattaforma con un piano di abbonamenti, da cui la società avrebbe ricavato una percentuale.

COSA HA RILEVATO UN TEAM INTERNO

Ma il tentativo del social media di emergere come concorrente di OnlyFans è stato interrotto poiché la società non poteva affrontare le preoccupazioni sugli abusi sessuali su minori, ha rivelato un rapporto di The Verge.

La società ha messo insieme un gruppo di lavoro, ribattezzato Red Team, di Twitter per scoprire se era possibile realizzare una mossa del genere. In primavera Red Team ha stabilito che “Twitter non è in grado di rilevare con precisione lo sfruttamento sessuale dei bambini e la nudità non consensuale su larga scala”.

L’indagine di The Verge riporta anche gli avvertimenti che i ricercatori di Twitter hanno lanciato nel febbraio 2021 sul fatto che l’azienda non ha fatto abbastanza per rilevare e rimuovere contenuti sessuali dannosi, come Child Sexual Abuse Material (CSAM). Si dice che i ricercatori abbiano informato l’azienda che il sistema di applicazione utilizzato principalmente da Twitter, RedPanda, è “uno strumento legacy e non supportato” che è “di gran lunga uno degli strumenti più fragili, inefficienti e sotto-supportati” che impiega.

PROGETTO ARENATO

Pertanto, il Red Team ha concluso che senza degli strumenti specifici per prevenire gli abusi, Twitter non può procedere nel suo progetto Adult Content Monetization. I risultati del team erano “parte di una discussione, che alla fine ci ha portato a sospendere il flusso di lavoro per le giuste ragioni”, ha dichiarato la portavoce di Twitter Katie Rosborough.

LA STRATEGIA DEL SOCIAL NETWORK

Il potenziale vantaggio finanziario per Twitter era chiaro. OnlyFans prevede di ottenere 2,5 miliardi di dollari di entrate quest’anno, circa la metà di quanto Twitter ha generato nel 2021. Comunque Twitter offre ai creatori diversi modi per monetizzare direttamente il vasto pubblico che molti di loro hanno costruito sulla piattaforma.

Negli ultimi anni, la piattaforma ha testato e implementato funzionalità esclusive per i suoi creatori come i “Ticketed Spaces” che consentono agli utenti di addebitare agli ascoltatori il suo prodotto audio simile a una Clubhouse, nonché la funzione “Super Follows” per consentire agli utenti di offrire abbonamenti speciali a contenuti (non sessuali) per i follower.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

  • 1 Settembre 2022

Related Posts

Lascia un commento