turchia,-camion-senza-freni-sulla-folla:-16-morti.-secondo-incidente-grave-24-ore-dopo-il-tamponamento-a-catena-nel-gaziantep-–-il-fatto-quotidiano

Turchia, camion senza freni sulla folla: 16 morti. Secondo incidente grave 24 ore dopo il tamponamento a catena nel Gaziantep – Il Fatto Quotidiano

Almeno 16 persone sono rimaste uccise e 29 ferite, otto in modo grave, in un nuovo pesante incidente che si è verificato in Turchia a meno di 24 dal tamponamento a catena, avvenuto nella regione di Gaziantep, che ha prodotto lo stesso numero di vittime. Il nuovo incidente è avvenuto a Derik, nella provincia di Mardin, nel sud est del Paese, dove il conducente di un camion ha perso il controllo del veicolo che è andato a finire contro la folla.

“Siamo devastati per questo secondo incidente”, ha dichiarato il ministro della Sanità turco, Fahrettin Koca, spiegando che, secondo i primi accertamenti, l’incidente è stato provocato da un guasto ai freni del camion. Anche la dinamica dell’incidente è simile a quella di Gazientep: il camion è andato finire su una squadra di soccorritori ed altre persone accorse per aiutare i mezzi rimasti coinvolti in un precedente incidente

Intanto il governatore di Gaziantep ha confermato che nell’incidente, provocato da un autobus che è andato a scontrarsi con i veicoli di emergenza accorsi per un precedente incidente, sono morte 16 persone, tra le quali tre vigili del fuoco, quattro addetti sanitari e due giornalisti. Sono rimaste ferite 21 persone.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:

portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.

Grazie Peter Gomez

Articolo Precedente

Ospedale della Louisiana nega il diritto di aborto ad una donna con feto gravemente malformato: “Legge contraddittoria”

next

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.