torta-salata-al-pomodoro

Torta salata al pomodoro

La torta salata al pomodoro è un’idea interessante per un rustico diverso dal solito. Per decorarla potete usare qualsiasi cosa: io ho usato dei datterini gialli, ma vanno bene anche pomodori verdi a fette o rondelle di peperoncini verdi, per esempio. Stessa cosa dicasi per la farcitura: io ho optato per feta, olive e capperi, ma potenzialmente potete usare qualsiasi cosa, dalle melanzane saltate in padella (che, per inciso, secondo me ci starebbero benissimo, specie abbinate alla feta) al tonno sott’olio. Tra l’altro, è una ricetta perfetta per un pranzo al sacco, o da portare nella schiscetta, ma anche per un buffet o come pietanza da preparare in anticipo per trovare il pranzo pronto di ritorno dalla spiaggia 😉

 

Procedimento per preparare la torta salata al pomodoro

Montate le uova con sale e pepe per almeno 10 minuti, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Incorporate anche olio e farina, il lievito istantaneo e infine anche la passata.

Tagliate la feta a cubetti, denocciolate le olive e dissalate i capperi, quidni incorporateli al composto, mescolando delicatamente.

Lavate i pomodorini e tagliateli a metà.
Versate il composto nello stampo rivestito da carta forno (potete usarne anche uno quadrato da 22-23 cm per lato, in modo da tagliare la torta a quadrotti per un buffet) e decorate con i pomodorini, lasciando la parte tagliata verso l’alto.
Cuocete per circa 40-45 minuti in forno ventilato preriscaldato a 180°C (fate sempre la prova stecchino prima di sfornare).

La torta salata al pomodoro è pronta: fatela raffreddare completamente prima di tagliarla a fette e servirla.

Ricette correlate

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *