stabilimento-ama:-topi,-gabbiani-e-blatte.-ora-anche-le-pulci

Stabilimento Ama: topi, gabbiani e blatte. Ora anche le pulci

pulci Ama

E’ allarme pulci nello stabilimento Ama di Rocca Cencia. I lavoratori della municipalizzata sono esasperati, alle prese con una vera e propria invasione di insetti parassiti la cui presenza è stata riscontrata e segnalata negli spogliatoi, negli uffici e nella sala manovre.

Ama, a Rocca Cencia è invasione di pulci

“Dopo la sospensione del servizio di spazzamento delle aree esterne del TMB dello stabilimento di Rocca Cencia, ci troviamo oggi in piena emergenza” – scrivono in una lettera indirizzata all’azienda i sindacalisti di Fp Cgil Ama, Luca Brocchi e Bruno Civardi. Il timore è che l’invasione delle pulci possa espandersi ed interessare aree più vaste, dato il continuo passaggio di personale e di mezzi nell’area oggi infestata.

“Le azioni intraprese dall’azienda non hanno portato alcun miglioramento ed i lavoratori si trovano costantemente esposti al rischio punture”. La foto postata dal profilo social del sindacato è emblematica: l’addome di un lavoratore tempestato da decine di punture di pulce.

Lavoratori Ama punti dalle pulci: “Umiliazione inaccettabile”

“Questa condizione, per lavoratori già costretti da tempo a convivere con topi, gabbiani, blatte e piccioni, è un rischio ed un’umiliazione non più accettabile” – tuonano dalla Fp Cgil. Il sindacato chiede ad Ama di disporre con estrema urgenza tutti gli interventi necessari per porre fine all’emergenza: da valutare anche l’interdizione dell’accesso alle aree interessate dall’infestazione fino a cessato disagio, “in modo da tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori”.

I dipendenti di Ama costretti a convivere con pulci e blatte dentro gli stabilimenti, a schivare gabbiani e topi per svuotare i cassonetti sempre più stracolmi in città.  www.romatoday.it

Condividi

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *