spende-60mila-dollari-per-assomigliare-a-kim-kardashian:-“alcuni-in-famiglia-non-mi-riconoscono-piu”-–-il-fatto-quotidiano

Spende 60mila dollari per assomigliare a Kim Kardashian: “Alcuni in famiglia non mi riconoscono più” – Il Fatto Quotidiano

Kim Kardashian, che passione! La 28enne Cherri Lee, nata con il nome Hanbyeol, ha speso la bellezza di oltre 60mila dollari per assomigliare alla star dei reality. La storia arriva dalla Corea del Sud e protagonista è questa giovane che per realizzare il proprio sogno si è sottoposta a 15 interventi chirurgici: “Kim è sempre stata una fonte di ispirazione per me ed è la donna più bella del mondo ai miei occhi”, ha recentemente affermato Lee al South West News Service. Il primo intervento risale a quando aveva 20 anni per ottenere le palpebre doppie. Negli anni ha modellato la forma del seno, quella dei glutei e ha subito diversi lavori di ricostruzione facciale. Una vera e propria trasformazione: “In realtà sembro una persona completamente diversa ora rispetto a prima”, ha dichiarato. “Sembro occidentale e alcuni membri della mia famiglia coreana non mi riconoscono nemmeno più“. Cherri Lee è un’insegnante di inglese part-time e non si dice pentita di questo percorso intrapreso. Anzi l’unico rimpianto è di non averlo iniziato prima. “Non mi piaceva come apparivo prima, ma ora sono davvero felice”, ha fatto sapere. Quando esce di casa capita che venga scambiata per Kim: “In molti però mi dicono che dovrei essere più alta e formosa, ma essendo asiatica non è semplice“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:

portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.

Grazie Peter Gomez

Articolo Precedente

Dakota Cooke, la ragazza con la barba è una star su TikTok: “A 13 anni mi radevo la faccia due volte al giorno, ora mi sento più sexy che mai”

next

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.