sindrome-del-dito-blu:-cause,-sintomi-e-trattamento.

Sindrome del dito blu: cause, sintomi e trattamento.

Sindrome del dito blu. La cianosi periferica si verifica quando le mani, i polpastrelli o i piedi diventano blu perché non ricevono abbastanza sangue ricco di ossigeno.

Tutti gli organi e i tessuti hanno bisogno di ossigeno per funzionare. Il corpo di una persona assorbe ossigeno dall’aria che respira. Il sangue contiene una proteina chiamata emoglobina che trasporta l’ossigeno alle cellule del corpo. Se il sangue non è in grado di fornire abbastanza ossigeno a un’area del corpo, può verificarsi cianosi.

La condizione prende il nome dalla parola “ciano”, un colore blu-verde. Il sintomo principale è lo scolorimento blu della pelle.

La cianosi “periferica” colpisce le estremità. Le basse temperature, i problemi di circolazione e i gioielli stretti sono cause comuni.

Spesso, la cianosi non è grave. Tuttavia, alcune cause sottostanti lo sono. Una persona dovrebbe consultare un medico se sviluppa i sintomi.

Questo articolo esamina da vicino la cianosi periferica, comprese le sue cause, sintomi e trattamento. Esamina anche un altro tipo chiamato cianosi centrale, che colpisce gli organi centrali del corpo, nonché le labbra, la lingua o entrambi.

Sintomi di cianosi periferica.

Una persona con cianosi periferica può notare che:

  • La pelle della punta delle dita, dei piedi, dei palmi delle mani o dei piedi appare bluastra o verdastra.
  • La parte del corpo interessata è fredda al tatto.
  • Il colore torna normale dopo che l’area si è riscaldata.

Cause di cianosi periferica.

Alcune condizioni mediche possono impedire al sangue ricco di ossigeno di raggiungere parti del corpo. Alcune persone nascono con l’emoglobina che ha una capacità limitata di legarsi all’ossigeno e trasportarlo alle cellule.

Le persone tendono a sperimentare la cianosi alle estremità, come la punta delle dita e i piedi, perché queste aree sono più lontane dal cuore, quindi il sangue deve viaggiare più a lungo.

Le cause comuni di cianosi periferica includono:

  • La malattia di Raynaud. Ciò fa sì che la punta delle dita delle mani e dei piedi diventi insensibile, oltre che bluastra o biancastra, a basse temperature. I vasi sanguigni si restringono, impedendo al sangue di raggiungere le estremità.
  • Bassa pressione sanguigna. La bassa pressione sanguigna può impedire a una quantità sufficiente di sangue e ossigeno di raggiungere mani e piedi.
  • Ipotermia. Ciò comporta che la temperatura corporea scenda pericolosamente in basso. È un’emergenza medica.
  • Problemi con un’arteria. Se una condizione di salute colpisce un’arteria che fornisce sangue e ossigeno alle mani e ai piedi, può verificarsi cianosi periferica.
  • Arresto cardiaco. Questo può impedire al cuore di pompare efficacemente il sangue in tutto il corpo.
  • Trombosi venosa profonda. Se si forma un coagulo in una vena della gamba, ad esempio, in quell’arto può svilupparsi cianosi periferica.
  • Shock ipovolemico. Quando ciò accade, il corpo devia il sangue dalla pelle verso gli organi interni.

Differenze tra cianosi centrale e cianosi periferica?

La differenza fondamentale riguarda l’area del corpo interessata.

La cianosi periferica si sviluppa nelle mani o nelle gambe, specialmente nelle estremità più remote, come la punta delle dita, le unghie e i piedi. Può interessare aree solo su uno o entrambi i lati del corpo.

La cianosi centrale colpisce gli organi centrali del corpo. Le aree centrali sviluppano una tinta blu-verde, così come le labbra, la lingua o entrambe. I sintomi della cianosi centrale non migliorano quando la parte del corpo è riscaldata.

La cianosi centrale e periferica ha alcune cause simili, inclusi problemi al cuore, sangue, polmoni o sistema nervoso.

Diagnosi di cianosi periferica.

I medici valutano la cianosi periferica attraverso una combinazione di test, come analisi del sangue e scansioni di immagini, come i raggi X. Questo aiuta i medici a valutare il livello di ossigeno nel sangue e determinare la causa della cianosi.

In qualcuno con cianosi, un test mostra in genere livelli di emoglobina insatura di 5 grammi per decilitro di sangue. L’emoglobina insatura non trasporta ossigeno. Questo risultato indica al massimo l’85% di ossigeno nel sangue, che è troppo basso.

Questi test possono anche indicare la presenza di altre condizioni che colpiscono il cuore o i polmoni o alterano in altro modo i livelli di ossigeno.

Trattamento della cianosi periferica.

Il trattamento per la cianosi periferica dipende dalla causa alla base del problema.

I medici possono prescrivere farmaci per il trattamento di malattie cardiache e polmonari. Questi aiutano a migliorare il flusso sanguigno e l’apporto di ossigeno agli organi e ai tessuti. Alcune persone potrebbero aver bisogno di ossigenoterapia per ripristinare livelli sani.

I medici possono anche raccomandare di interrompere tutti i trattamenti che limitano il flusso sanguigno, inclusi beta-bloccanti, pillole anticoncezionali e alcuni farmaci per l’allergia. E possono raccomandare cambiamenti nello stile di vita come smettere di fumare, se questo è il caso, o eliminare la caffeina.

Cianosi periferica in ambito pediatrico.

La cianosi periferica può verificarsi in chiunque, compresi i neonati. Nei bambini, il problema può essere correlato al cuore, ai nervi, ai polmoni o al funzionamento delle cellule.

Può essere difficile rilevare la cianosi periferica nei bambini, in particolare nei neonati, perché altri fattori, come l’ittero, possono mascherare la sfumatura blu-verde.

La cianosi periferica di solito non è un’emergenza medica. È più probabile che la cianosi centrale sia un segno di qualcosa che richiede cure mediche immediate.

Avvertenze.

Le prospettive dipendono dalla causa della cianosi e dalla sua gravità.

Se una persona nota una sfumatura bluastra o verdastra alle estremità, dovrebbe provare a riscaldare le aree, ad esempio massaggiandole per aumentare il flusso sanguigno. Consultare un medico se il cambiamento di colore non scompare.

Una diagnosi e un trattamento tempestivi in ​​una fase precoce possono aiutare a prevenire le complicanze.

L’articolo Sindrome del dito blu: cause, sintomi e trattamento. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.