sembra-di-stare-a-venezia,-ma-in-realta-ci-troviamo-all’interno-di-un-hotel

Sembra di stare a Venezia, ma in realtà ci troviamo all’interno di un hotel

C’è la laguna e ci sono le gondole, c’è il campanile di San Marco e anche il ponte di Rialto. Ci sono tutti quei dettagli che ci trasportano nella città più bella, romantica e suggestiva del mondo, la nostra Venezia. Ma non lasciatevi ingannare dalle fotografie di questo articolo, perché quella che vedete non è La Serenissima, ma solo una delle sue tante copie replicata, in questo caso, in uno dei più grandi resort del mondo.

Ci troviamo a Las Vegas, tra le luci della città che non dorme mai, in una delle strade più trafficate, frequentate e movimentate dell’intero territorio, la celebre Strip. È qui che sorge il più grande hotel a 5 stelle degli Stati Uniti d’America con oltre 4000 stanze e un casinò che si estende per 11000 metri quadrati. È proprio qui, dove un tempo sorgeva il vecchio hotel Sands, che ora si trova un resort ispirato in tutto e per tutto alla città di Venezia.

L’obiettivo è presto detto, quello di permettere ai viaggiatori di tutto il mondo di immergersi nella bellezza straordinaria dell’Italia, a due passi dalla modernità e dal fragore seducente di Las Vegas. Ma sarà in grado l’hotel a equiparare tutto il fascino della laguna italiana? Scopriamolo insieme.

The Venetian

The Venetian

La Laguna americana

Quando si passeggia su Las Vegas Strip, è impossibile non notare questo grande complesso turistico. Nella zona antistante all’ingresso, infatti, campeggiano le riproduzioni fedeli del campanile di San Marco e il Ponte di Rialto. Ma è solo entrando al suo interno che è possibile vivere un’inedita esperienza, quella che trasporta gli ospiti in un’altra città situata dall’altra parte del mondo. Un lago artificiale, che prosegue all’interno della struttura diramandosi in un canale, viene percorso dalla gondole, proprio come quelle che abbiamo visto a Venezia.

Non ci sono dubbi: The Venetian, questo il nome del grande hotel e resort, è una riproduzione fedele della nostra laguna e non è l’unica. Basta pensare alla Venezia nascosta di Macao, o alla Venice californiana e ancora a quel campanile di San Marco, o meglio la sua copia, a Maracaibo.

Ma qui, a Las Vegas, non ci vuole poi molto per rendersi conto di essere lontani anni luce dalla città italiana, come dimostrano quelle piscine sempre sospese in aria, quei locali aperti a ogni ora del giorno e della notte e quel grande casinò sempre brulicante di gente.

Eppure, chi ci è stato, giura di aver avuto davvero la sensazione di essere a Venezia, anche se questa è durata per pochi istanti. E questo basta a funzionare dato che The Venetian ospita ogni anno almeno un milione di turisti.

The Venetian

The Venetian

The Venetian: l’esperienza

Un gondoliere americano intona le celebri canzoni italiane davanti alla hall accogliendo così i viaggiatori provenienti da tutto il mondo. Perché preferiscono una copia, all’originale, questo ci è sconosciuto. Fatto sta che il progetto funziona e nonostante il broncio di chi a Venezia ci ha trascorso una vita intera, The Venetian è un successo.

Del resto l’obiettivo è solo uno, quello di omaggiare Venezia e la bellezza che nei secoli non è sfiorita mai. Un motivo di orgoglio, ma anche un fardello, dato che proprio la laguna è stata considerata una delle città più fragili del mondo.

L’esperienza, dicevamo, forse non sarà paragonabile a quella che si vive nel capoluogo veneto, eppure è unica. Lo è perché le acque dei canali artificiali brillano al sole e incantano, perché le suite e le camere d’hotel sono ricche di dettagli che rimandano allo stile veneziano, alla sua storia, alla sua essenza. E lo è perché bastano due passi all’esterno per ritornare tra quelle esplosioni di suoni, colori e visioni che caratterizzano Las Vegas a ogni ora del giorno e della notte. Insomma, due città in un colpo solo, non male per tutti i viaggiatori del mondo.

The Venetian

The Venetian

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.