se-vuoi-fare-il-pieno-di-like-su-instagram,-devi-fotografare-questi-street-artist

Se vuoi fare il pieno di like su Instagram, devi fotografare questi street artist

Ottenere il pieno di like su Instagram, con le fotografie che scattiamo quando siamo in viaggio, è l’obiettivo di moltissimi globetrotter a patto che, la voglia smisurata di condividere le bellezze del mondo, non vada a discapito delle stesse esperienze.

Ad ogni modo, se l’obiettivo comune è questo, possiamo lasciarci ispirare da quello che gli altri viaggiatori postano sul celebre social network. E ad aiutarci in questa missione è stata Musement, piattaforma digitale che offre esperienze di viaggio, che ha stilato la classifica dei dieci street artist più instagrammati di sempre. A voi, il compito di trovare le loro opere e di fotografarle tutte!

Al primo posto di questa top ten troviamo Banksy, e questo non ci stupisce affatto. Il misterioso artista di Bristol, infatti, è una vera e propria star di Instagram e non solo. La sua mano, ormai riconoscibile, firma opere ironiche, irriverenti e provocatorie su temi sociali e di attualità per sensibilizzare l’opinione pubblica e per denunciare le ingiustizie.

Opera d'arte di Banksy, Bristol

Opera d’arte di Banksy, Bristol

Al secondo posto, invece, troviamo lo street arter statunitense Kaws, un artista poliedrico conosciuto in tutto il mondo. È suo il celebre Companion che fluttuava nel cielo di Bristol, un pupazzo gigantesco che ricorda per profilo e lineamenti Mickey Mouse e Ronald McDonald.

Seguono poi, rispettivamente al terzo posto e al quarto posto, due grandi writer del passato. Stiamo parlando di Keith Haring, icona pop degli anni ’80 per antonomasia, e di Jean-Michel Basquiat. Quest’ultimo è stato uno dei più importanti esponenti del graffitismo americano e, insieme a Haring, ha portato l’arte di strada nelle gallerie d’arte.

Al quinto posto, invece, troviamo Invader, pseudonimo di Franck Slama, l’artista che, ispirato a Space Invaders e ad altri videogiochi degli anni ’80, realizza murales con piccoli mosaici in giro per il mondo. I suoi alieni pixellati sono arrivati anche in Italia, a Ravenna.

invader Hong Kong, China

Opera di Invader. Hong Kong, China

Segue la classifica Shepard Fairey, lo street artist divenuto famoso a livello mondiale per aver realizzato il poster Hope, che seppur non ufficiale, è diventato il simbolo della campagna elettorale di Barack Obama. Al settimo posto, invece, troviamo il gemelli brasiliani Otavio e Gustavo Pandolfo, meglio conosciuti con il nome Os Gemeos. Una delle loro opere più straordinarie è stata quella realizzata negli spazi di Pirelli Hangar Bicocca: Efêmero.

Thierry Guetta, noto anche con lo pseudonimo Mr. Brainwash, si aggiudica l’ottavo posto di questa classifica. L’artista, con un’importante esperienza di videomaker alle spalle, prende in prestito le opere dei famosi street artist, inclusi Banksy e Fairey, e le reinterpreta.

Le ultime due posizioni della top ten degli artisti più instagrammabili di sempre sono dedicate a Stik, artista di londra celebre per i suoi omini stilizzati, bianchi e giganteschi, che invadono i muri della città, e C215, pseudonimo di Christian Guémy. L’artista di strada francese, che utilizza soprattutto la tecnica dello stencil, è arrivato anche in Italia, e più precisamente a Palermo, per rendere omaggio al grande Caravaggio con una serie di opere straordinarie.

Christian Guémy omaggio a caravaggio

Christian Guémy, omaggio a Caravaggio. Palermo

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *