scuola:-coop-alleanza-3.0,-la-spesa-aumenta-del-6-8%-–-emilia-romagna

Scuola: Coop Alleanza 3.0, la spesa aumenta del 6-8% – Emilia-Romagna

Cifiello,calmieriamo prezzi ma servono interventi della politica

(ANSA) – MILANO, 02 SET – Le spese per diari, astucci e tutto ciò che serve per l’inizio dell’anno scolastico, libri esclusi, quest’anno è aumentata fra il 6 e l’8%. Questa è la proiezione di Coop Alleanza 3.0 fatta sui dati dei suoi punti vendita, oltre 350 in nove regioni.

    In base alle stime della Direzione Merci di Coop Alleanza 3.0 per le risme di carta l’aumento è fra il 10 e il 30%,, per zaini, astucci e cartelle fra il 3 e il 5, con una spesa media fra luglio e settembre di 230 euro.

    L’impegno della Cooperativa, ha spiegato il presidente Mario Cifiello, è nel calmierare più possibile i prezzi perché “l’accesso all’istruzione è una questione non negoziabile”.

    Questo, ad esempio, con i due “cataloghi scuola 2022” che prevedono fino al 5 ottobre un prezzo calmierato su 300 prodotti e sconti fino al 30%, e un aggiornamento mensile dei prodotti scontati in base alle richieste dei soci che compilano il sondaggio online, mentre per i libri di scuola è applicato uno sconto per i soci del 15% sul prezzo di copertina dei volumi scolastici nuovi e 60% di sconto per soci e consumatori sul prezzo di copertina per l’acquisto di volumi scolastici usati; nel caso di consegna di libri usati i soci e i consumatori ricevono un buono spesa pari al valore del 30% del prezzo di copertina. Inoltre il 10 settembre tornerà “Dona la spesa per la scuola”, la raccolta di materiale di scolastico che i clienti possono acquistare in quasi 200 punti vendita (e con EasyCoop dove è attivo il servizio di spesa online) che lo scorso anno ha permesso di 165 mila confezioni di prodotti per chi ne aveva più bisogno.

    “Con queste iniziative Coop Alleanza 3.0 continua a fare la sua parte” ha detto Cifiello ma è fondamentale “che la politica si prenda carico in modo serio della questione, chiunque sia chiamato ad affrontare i prossimi mesi. Bisogna immaginare e attuare in tempi rapidi iniziative che contribuiscano ad alleviare il peso della congiuntura internazionale sui cittadini anche in vista dell’inverno, in modo equo, superando le differenze territoriali che spesso si notano sia in termini di valore che di tempi di erogazione dei sostegni” . (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento