scherma:-samele-da-tokyo-2020-all’angolo-di-padre-marella

Scherma: Samele da Tokyo 2020 all’Angolo di Padre Marella

Per promuovere per beneficenza rivincita finale di sciabola

Questo pomeriggio, a Bologna, lo sciabolatore Luigi Samele, prima medaglia azzurra alle Olimpiadi di Tokyo, insieme ai colleghi schermidori Luca Fioretto, Matteo Neri ed al tecnico Andrea Tarenzio, si sono fermati e fotografati all’angolo tra via Drapperie e via Orefici, nel luogo che vide sostare Padre Gabriele Digani e prima di lui il Beato Olinto Marella. La loro presenza all’Angolo dedicato alla raccolta delle offerte per i più bisognosi è stato un modo per promuovere ‘Scia… Bologna, la finale di Tokyo sotto le Due Torri’, evento organizzato dalla sezione scherma di Sef Virtus nell’ambito dei festeggiamenti per i 150 di vita della Società sportiva.

    L’evento, che vuole essere la rivincita della finale di sciabola individuale tra il bianconero Luigi Samele, e l’ungherese tre volte campione olimpico Aaron Szilagyi, sarà il 6 dicembre al PalaDozza, alle 18.30. I biglietti sono acquistabili a 15 euro e parte del ricavato sarà devoluto a favore dell’Opera Padre Marella, da sempre impegnata nell’assistenza alle persone più fragili, attraverso il soccorso alle povertà e investendo sul futuro e sulle autonomie. (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *