rompe-braccialetto-e-viola-domiciliari-per-cercare-moglie,-preso

Rompe braccialetto e viola domiciliari per cercare moglie, preso

L’uomo aveva già scontato una condanna per omicidio

(ANSA) – MILANO, 03 GIU – I carabinieri di Pioltello e Milano hanno arrestato a Parma un uomo di 44 anni evaso dai domiciliari, dove si trovava dopo una denuncia per maltrattamenti ai danni della moglie. L’uomo, Vincenzo Serio, 44 anni era già stato condannato ed aveva espiato la pena per l’omicidio a scopo di rapina, il 22 luglio del ‘ 98, di Aurora Labruzzo, nel quartiere Brancaccio di Palermo. Evaso dopo aver rotto il braccialetto elettronico, il 23 maggio scorso, il 24 era a Fidenza (Parma), dove viveva la coppia, alla ricerca della donna e del loro figlio. La donna era però da tempo in una comunità protetta nel Milanese. Serio è stato rintracciato e portato in carcere a Parma.

    Serio aveva anche spavaldamente avvertito i carabinieri di Palermo che era evaso ma la sua latitanza è durata poco. A Fidenza aveva anche incontrato l’attuale compagno della moglie al quale aveva detto che si sarebbe ripreso il figlio a tutti i costi (ma il timore degli investigatori era che volesse fare del male alla moglie). L’uomo, il 31 maggio, a Veduggio con Colzano (Monza e Brianza), aveva rapinato una donna dell’auto per i propri spostamenti e, per portarle via la Panda, aveva chiuso la mano della vittima nella portiera. Quando è stato trovato, la donna l’ha riconosciuto come autore della rapina ad è stato fermato anche con questa accusa. (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.