reggio-calabria,-il-programma-degli-eventi-di-settembre-presso-l'area-sacra-griso-laboccetta-|-foto

Reggio Calabria, il programma degli eventi di settembre presso l'Area Sacra Griso Laboccetta | FOTO

Il programma degli eventi del mese di settembre presso l’Area Sacra Griso Laboccetta di Reggio Calabria

Dopo lo spettacolo promosso da Scena nuda con il titolo Onisio Furioso, replicato per due serate, il 2 e 3

settembre, entrambe con pienone di pubblico e applausi a scena aperta al protagonista, l’attore Giuseppe Pestillo del Teatro Libero Palermo, proseguono le attività organizzate dalla Associazione Ulysses, soggetto gestore dell’Area. Il testo di Laurent Gaudé con traduzione italiana di Simona Polvani, ha avuto nell’area archeologica lo scenario giusto per i riferimenti si personaggi mitologici del mondo classico riportati ad una attualità genialmente ideata. Dopo le festività mariane, a partire dal 6 settembre, presentazione di libri e concerto musicale di eccezione in contemporanea con l’inizio di programmazione delle attività di valorizzazione e tutela dell’area archeologica nel contesto cittadino, d’intesa tra la Soprintendenza archeologica e la Città metropolitana.

Saranno quindi proposte attività laboratoriali per le scuole all’insegna principalmente dell’educazione ‘ambientale e del risparmio energetico, oltre che della conoscenza del patrimonio artistico e archeologico di età classica greco-romana. Non mancherà finalmente, in ottobre, l’offerta di spazi per la promozione e la degustazione di prodotti tipici di eccellenza del nostro territorio in collaborazione con le associazioni di categoria e i produttori. Il pubblico ha frequentato con grande partecipazione gli eventi organizzati o ospitati e siamo certi che tutta la cittadinanza avrà cura anche dell’area di rispetto che circonda questo prezioso fazzoletto di terra dedicata alla Dea Demetra e alla figlia Kore/Persefone, nel cuore del centro storico.

La riqualificazione del tratto di pertinenza dell’area di Via Aschenez con il rinnovo delle panchine si deve al Comune e alla Ditta Castore tramite il settore Ambiente e il delegato al Decoro urbano Massimiliano Merenda, Contiamo di proseguire, anche con la disponibilità di Teknoservice, già ottenuta per eliminare la discarica di Via Torrione, sempre nei tratti di marciapiede di pertinenza dell’area, per riqualificare il tratto di Via 2 Settembre con la richiesta di uno stallo per disabili e un’area di sosta per i visitatori, sempre nel tratto prospiciente l’area.

La riqualificazione del tratto di pertinenza dell’area di Via Aschenez con il rinnovo delle panchine si deve al Comune e alla Ditta Castore tramite il settore Ambiente e il delegato al Decoro urbano Massimiliano Merenda, Contiamo di proseguire, anche con la disponibilità di Teknoservice, già ottenuta per eliminare la discarica di Via Torrione, sempre nei tratti di marciapiedi di pertinenza dell’area, per riqualificare il tratto di Via 2 Settembre con la richiesta di uno stallo per disabili e un’area di sosta per i visitatori, sempre nel tratto prospiciente l’area.

Un rapporto più stretto con la Sala di Reggio del MArRC dove sono esposti ritrovamenti dell’area Griso Laboccetta e una maggiore leggibilità degli attuali scavi costituiscono un impegno che contiamo di realizzare per la primavera 2023 in sinergia con la Soprintendenza di Reggio e Vibo e l’Amministrazione metropolitana con le quali esiste un pressoché quotidiano contatto grazie al Soprintendente Fabrizio Sudano e all’archeologo Andrea Maria Gennaro, nonché al delegato filippo Quartuccio, alla DI dott. Giuseppina Attanasio e a tutto il personale dei Settori amministrativi interessati. Preziosa la consulenza scientifica delle Socie Ulysses archeologa Gabriella Coppola e arch. Giuseppina Vitetta.

1120 Settembre alle ore 17,30 presso Palazzo Alvaro è previsto un primo step tra le istituzioni interessate per definire tempi e modi della valorizzazione e tutela dell’area per poterla rendere attrattiva oltre che con gli eventi culturali anche con la narrazione di quello che l’area rappresentava nel tessuto della Reghion ellenistica e che può ancora oggi essere trasmesso ai cittadini e ai giovani in età scolare affinché vi riconoscano le radici della nostra antica storia e cultura, il nostro Genius Loci di romana memoria.

Related Posts

Lascia un commento