prima-italiana-a-bologna-festival-per-‘solstices’-di-haas

Prima italiana a Bologna Festival per ‘Solstices’ di Haas

Settanta minuti di musica eseguiti al buio totale

(ANSA) – BOLOGNA, 17 SET – Lunedì 20 settembre alle 21 (replica il 21 settembre), negli spazi dell’Ex Chiesa di San Mattia, secondo appuntamento della rassegna ‘Il Nuovo l’Antico’ di Bologna Festival dedicato alla musica d’oggi. In prima esecuzione italiana si potrà ascoltare il brano ‘Solstices’ per 10 strumenti al buio totale del compositore austriaco Georg Friedrich Haas. Un singolare esperimento percettivo, 70 minuti circa di musica, in cui Francesco La Licata guiderà il pubblico e il FontanaMIX Ensemble, gruppo strumentale nato nel 2002 proprio nell’ambito del Bologna Festival. L’esecuzione, come indica il compositore stesso, avverrà dunque in un ambiente completamente oscurato dove i 10 strumentisti dell’ensemble si confronteranno con un pianoforte appositamente modificato nell’accordatura. Sulla superficie di blocchi sonori in lento movimento fioriscono giochi e variazioni culminanti in un accordo di quattro minuti. Autore del singolare esperimento percettivo è il sessantottenne Georg Friedrich Haas, compositore noto soprattutto per le sue imprese sonore e sperimentalismi azzardati, oggi docente alla Columbia University di New York.

    Per Haas l’ascolto “è una pratica simile alla meditazione” in cui occorre rimuovere qualsiasi altro elemento di disturbo.

    (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *