pate-sucree

Pâte sucrée

La pâte sucrée è una sorta di pasta frolla alle mandorle, molto simile, in effetti alla nostra pasta frolla Napoli (e chissà che le due non siano parenti, data la lunga dominazione Borbone qui al Sud). Tipica della pasticceria francese e anche svizzera, la pâte sucrée è un impasto base perfetto per biscotti e tartellette, ma che potete utilizzare anche per delle gustose crostate, in particolare con cottura in bianco, proprio come ho fatto io… Curiosi di vedere il risultato? Tranquilli, arriverà a breve, giusto il tempo di pubblicarla!

Procedimento per preparare la pâte sucrée

Mettete in una ciotola zucchero e burro leggermente ammorbidito e lavorate fino ad ottenere una consistenza a pomata (non usate le mani, per non far scaldare troppo il composto), poi incorporate anche tuorlo e vaniglia.

Una volta completamente incorporato il tuorlo, aggiungete anche la farina ben setacciata e il sale e amalgamate, infine aggiungete anche le mandorle: dovreste ottenere un composto sbricioloso.

Spostate il composto sulla spianatoia e lavoratelo brevemente con le mani, in modo da far legare bene l’impasto grazie al loro calore (se dovesse sembrare ancora troppo asciutto, aggiungete 1 cucchiaio di latte).
Una volta ottenuto un panetto omogeneo, avvolgetelo con pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo per almeno 30 minuti.

La pâte sucrée è pronta, non vi resta che utilizzarla per tutte le vostre preparazioni.

Ecco come l’ho usata io, con cottura in bianco, in forno ventilato caldo per circa 20 minuti a 180°C, pronta per essere farcita!

Ricette correlate

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.