occhi-di-santa-lucia

Occhi di Santa Lucia

Gli occhi di Santa Lucia sono dei piccoli tarallini dolci tipici del sud Italia, e in particolare della Puglia. Fatto con pochi ingredienti semplici, l’impasto base viene cotto al forno e poi immerso in una glassa all’acqua. Il risultato finale sono dei biscottini che si preparano, a partire dal 13 dicembre, giorno appunto di Santa Lucia, per tutto il periodo delle feste, perfetti per deliziare grandi e piccini!

 

Procedimento per preparare gli occhi di Santa Lucia

Preparate l’impasto: mettete in una ciotola farina, sale, cannella, timo, anice stellato grattugiato e finocchietto e mescolate.
Aggiungete l’olio e il vino al centro e lavorate velocemente fino ad ottenere un panetto omogeneo, quindi avvolgetelo con pellicola trasparente e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti.

Riprendete l’impasto e dividetelo in pezzetti di circa 20 gr di peso: da ogni pezzetto ricavate un cordoncino e chiudetelo poi ad anello per formare i tarallini.

Man mano che sono pronti disponeteli sulla teglia rivestita di carta forno, leggermente separati tra loro, quindi cuocete per 20-25 minuti a 180°C, in forno ventilato già caldo: a fine cottura dovranno aver appena iniziato a dorarsi (non devono indurirsi).
Sfornateli e lasciateli raffreddare completamente.

Preparate la glassa, incorporando nello zucchero tanta acqua calda quanto basta per ottenere una crema piuttosto densa, ma liscia e omogenea.

Uno per volta, immergete i tarallini ormai freddi nella glassa, in modo da farli ricoprire completamente, quindi disponeteli su una griglia per dolci (o su carta forno) ad asciugare.

Una volta completamente asciutti, gli occhi di Santa Lucia sono pronti.

Ricette correlate

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *