motogp-2022-marc-marquez-parla-della-diplopia:-"il-dolore-al-braccio-puoi-dimenticarlo-ma-se-ci-vedi-doppio…"-100mila-euro-in-beneficenza-–-motogp-–-moto.it

MotoGP 2022. Marc Marquez parla della diplopia: "Il dolore al braccio puoi dimenticarlo ma se ci vedi doppio…". 100mila euro in beneficenza – MotoGP – Moto.it

Il pilota spagnolo, a Barcellona, ha fatto una donazione per formare medici che curino i problemi di vista ad Haiti, dove ci sono solo 30 oftalmologi. Poi ha parlato dei suoi problemi di vista

20 dicembre 2022

Marc Márquez lunedì era a Barcellona, nell’ospedale Clínic Barcelona per sostenere il progetto “Impara per la vista“, un’iniziativa di cooperazione internazionale per migliorare la salute degli occhi di persone ad Haiti.

Marquez è sensibile ai problemi della vista anche perché ne è direttamente interessato. In circa dieci anni ha avuto tre episodi di diplopia, da cui è guarito potendo tornare a guidare ma a cui è più sottoposto rispetto alle altre persone: “Non solo non riuscivo a correre in gara – ha spiegato – ma non ero autonomo, perché non potevo andare in giro neanche in macchina e dipendevo dagli altri , non potevo leggere nemmeno con gli occhi aperti, la ferita alla spalla fa male, ma a volte puoi dimenticarla, ma quando vedi doppio non puoi dimenticarlo tutto il giorno, solo quando dormi”.

Vedi anche

Haiti. Il Paese caraibico ha solo 30 oftalmologi per quasi 12 milioni di abitanti, carenza che rende impraticabile la cura delle malattie oftalmologiche e che porta a un’alta prevalenza di glaucoma e alla mancanza di accesso agli occhiali che consentono di correggere i difetti refrattari più comuni: “Ad Haiti, quasi 100mila persone sono cieche, un numero che è in aumento a causa della difficoltà di accesso ai servizi sanitari di base e che sarebbe reversibile se fossero disponibili i mezzi necessari per curarlo – ha sottolineato il dottor Jorge Peraza – . Per questo motivo, dal Servizio di Oftalmologia della Clínic abbiamo effettuato diverse spedizioni sul campo per prenderci cura delle persone con problemi di vista”.

Marc ha detto: “Sono orgoglioso di essere un ambasciatore di questo progetto e di poter contribuire a migliorare la salute visiva di molte persone. Vedere è un tesoro, e dopo tutti i problemi che ho avuto con la mia vista, la apprezzo ancora di più e sono più entusiasta di far parte di questa iniziativa”.

Oltre a prestare la sua immagine per promuovere questa iniziativa, il pilota ha contribuito con 100mila euro che serviranno a gettare le basi del progetto Impara per la vista: “Il nostro aiuto raggiungerà direttamente molti pazienti, ma anche professionisti haitiani che potranno formarsi e prendersi cura di più persone. Sarò sempre grato all’Hospital Clínic per tutto l’aiuto ricevuto per i miei problemi di vista, motivo per cui ho piena fiducia in loro. Quando mi hanno chiesto se volevo unirmi a questo progetto di cooperazione, non ho esitato un momento”.

Related Posts

Lascia un commento