mihajlovic-a-rischio-esonero-dopo-il-pareggio-con-lo-spezia?-ecco-i-nomi-dei-3-possibili-sostituti

Mihajlovic a rischio esonero dopo il pareggio con lo Spezia? Ecco i nomi dei 3 possibili sostituti

Il risultato della partita contro lo Spezia non è stato l’argomento più discusso durante la conferenza stampa di Sinisa Mihajlovic. Il pareggio per 2-2 contro i liguri è valso il terzo punto in cinque partite al Bologna e l’allenatore deve affrontare il clima di sfiducia che si sta creando. Le conseguenze potrebbero essere pesanti: “Quando non ci sono risultati può succedere anche un esonero, ma non mi fascio la testa prima di rompermela”, spiega Mihajlovic, che rassicura “con la società non è successo niente”.

Poi aggiunge: “Io ho la coscienza pulita, se la società vorrà dirmi qualcosa sono a disposizione”. Fino a quel momento, ha aggiunto l’allenatore degli emiliani, andrà avanti per la sua strada. Secondo Mihajlovic il suo Bologna ha ripetuto gli stessi errori delle scorse partite: “Quando facciamo gol ci abbassiamo, dovevamo salire, pressare meglio, invece siamo stati sempre bassi e loro hanno preso supremazia”, è stata la sua analisi durante la quale ha espresso soddisfazione, invece, per come è stato giocato il secondo tempo.

Il tecnico serbo siede sulla panchina bolognese dal 2019 dopo aver guidato Fiorentina, Milan e Sampdoria. E circolano già i nomi dei papabili nel caso in cui la dirigenza rossoblù deciderà di chiudere il rapporto tecnico dopo tre anni. In pole position ci sarebbero Thiago Motta, Claudio Ranieri e Roberto De Zerbi, tra i tecnici accreditati anche per sostituire Giovanni Stroppa sulla panchina del Monza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO

DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.

Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI

Grazie Peter Gomez

Related Posts

Lascia un commento