marocco-ai-quarti-e-nella-storia,-spagna-ko-ai-rigori

Marocco ai quarti e nella storia, Spagna ko ai rigori

DOHA (QATAR) (ITALPRESS) – La lotteria dei rigori ha colpito ancora. Il Marocco batte la Spagna dal dischetto – 3-0 il risultato finale con tutti e tre i tiri dal dischetto sbagliati dalla nazionale iberica – e vola ai quarti di finale per la prima volta nella propria storia, facendo impazzire di gioia un intero popolo. Il pronostico era tutto dalla parte delle “furie rosse”, ma così non è andata. E niente gara a senso unico. All’Education City Stadium è stato il Marocco a imporsi in una prima frazione bloccata, con pochi sbocchi per entrambe le squadre: la selezione guidata dal ct Regragui ci ha provato al 12′ con Hakimi, su calcio di punizione, ma l’esterno del Paris Saint-Germain non è riuscito a trovare lo specchio della porta difesa da Unai Simon. Le occasioni non sono mancate nemmeno per Mazraoui e Aguerd, che di testa è andato vicinissimo al gol del vantaggio. Poche opportunità create dalla nazionale iberica, soltanto Gavi ha spaventato la retroguardia marocchina con una conclusione terminata sulla traversa, ma il gioco è stato successivamente interrotto per una posizione di offside.

Nella ripresa il copione non è cambiato, gli iberici ci hanno provato con Dani Olmo, ma il pallone è stato respinto con i pugni da Bono. Velenoso anche il diagonale di Morata a pochi minuti dal termine, la conclusione però ha attraversato tutta l’area piccola senza trovare la deviazione decisiva. Nemmeno la punizione velenosa di Dani Olmo in pieno recupero – deviata da Bono in corner – ha evitato i supplementari.

Nell’extra time il Marocco ha avuto due chance per poter passare in vantaggio, entrambe con Cheddira: prima Laporte ha toccato il pallone all’ultimo istante utile, poi Unai Simon si è superato con un ottimo intervento. In pieno recupero è stato Sarabia a sfiorare l’eurogol con un tiro al volo, ma la conclusione si è infranta sul palo. Dal dischetto decisivi i tre errori dei calciatori spagnoli, con il palo di Sarabia e due parate da parte di Bono. Poi l’ultimo tiro dagli 11 metri con il gol dell’ex Inter, Hakimi, che ha mandato ai quarti il Marocco e a casa la Spagna.

– foto Image –

(ITALPRESS).

Related Posts

Lascia un commento