liquore-vov

Il liquore Vov, o semplicemente Vov, è un liquore all’uovo o, più precisamente, una crema di liquore all’uovo. Nonostante il nome possa suonare ad alcuni quasi esotico (c’è chi erroneamente lo ritiene di derivazione russa), si tratta di una preparazione assolutamente nostrana, per la precisione di origini venete. Sembra infatti che il suo creatore sia stato un tale sig. Pezziol, di Padova, e che il nome derivi dal termine vovi, ovvero uova in dialetto veneto. Il suo meritatissimo successo è stato almeno in parte dovuto al boom avvenuto durante la Seconda Guerra Mondiale, quando veniva distribuito ai soldati per le sue qualità ricostituenti, dovute appunto alla presenza dell’uovo, e per il fatto che si conservasse a lungo grazie alla presenza di alcol e zucchero… oltre a migliorare notevolmente l’umore, immagino 😉

Procedimento per preparare il liquore Vov

Mettete in un pentolino il latte con la buccia di limone (ben lavata), i semini di vaniglia e 200 gr di zucchero (presi dal totale) e portate a ebollizione, mescolando di tanto in tanto.

A parte, montate i tuorli con lo zucchero restante (300 gr) fino a renderli chiari e spumosi.
Filtrate il latte e incorporatelo ai tuorli a filo, continuando a girare con le fruste, mentre è ancora caldo.
Infine aggiungete anche marsala e alcol ed eliminate eventuale schiumetta che dovesse formarsi in superficie.

Aiutandovi con un imbuto, travasate il liquore in bottiglie di vetro sterilizzate e chiudete bene.

Il liquore Vov è pronto: conservatelo in frigo, ben chiuso, e consumatelo entro un paio di mesi.

Ricette correlate

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.