lago-della-duchessa:-trekking-panoramico-tra-lazio-e-abruzzo

Lago della Duchessa: trekking panoramico tra Lazio e Abruzzo

Piccolo specchio d’acqua incastonato tra le montagne, il lago della Duchessa è un gioiello turchese che offre un panorama eccezionale. E per poterlo ammirare, bisogna affrontare un lungo trekking che attraversa paesaggi dalla meraviglia unica: un’esperienza imperdibile.

Il lago si trova all’interno della riserva regionale Montagne della Duchessa, da cui prende il nome. Siamo a cavallo tra il Lazio e l’Abruzzo, dove svettano le cime della catena montuosa del Sirente-Velino. Il luogo è di una bellezza disarmante, ed è l’ideale per lasciarsi alle spalle il caos cittadino, trascorrendo una giornata immersi nella natura incontaminata. Ma lo specchio d’acqua non è raggiungibile da chiunque: situato a quasi 1.800 metri di altitudine, è lontano da ogni strada trafficata. Solo un lungo cammino tra i boschi rigogliosi permette di arrivare davanti a quello che è, senza alcun dubbio, uno dei paesaggi più suggestivi di tutta la regione.

Per gli amanti del trekking, questa è la meta perfetta: ci sono diversi sentieri che si snodano tra le montagne, attraversando panorami selvaggi dai quali è impossibile non rimanere incantati. È qui, ad esempio, che si inerpica il celebre Cammino dei Briganti, un lungo itinerario ad anello che affronta alcuni dei paesaggi più belli delle alture che dividono il Lazio e l’Abruzzo. Ma torniamo allo splendido lago della Duchessa e ai suoi tanti percorsi da cui è possibile raggiungerlo: per la maggior parte, si tratta di cammini destinati agli escursionisti esperti, caratterizzati da importanti dislivelli.

Un sentiero particolarmente suggestivo è quello che parte da Cartore, piccola frazione del paese di Borgorose. Addentrandosi subito tra i boschi, offre un’esperienza incredibile: in primavera e in autunno, si arricchisce di colori e profumi impossibili da dimenticare. Il percorso prevede anche un breve tratto di arrampicata sulla roccia, dunque è davvero consigliato solo ai più esperti. Ma la ricompensa è magnifica: dopo alcune ore trascorse tra alte piante che coprono il cielo, finalmente la vista si apre su un’ampia vallata verde e, in lontananza, il lago.

Dall’alto, il paesaggio sembra quasi lunare. Mucche e pecore vi si aggirano per abbeverarsi durante la stagione calda, mentre d’inverno lo specchio d’acqua è quasi sempre ghiacciato. Prima di rimettersi in marcia per tornare indietro, non c’è niente di meglio che godersi un po’ di relax nel pieno silenzio delle montagne, ammirando il sole che si riflette sulle placide acque del lago della Duchessa.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *