la-metropolitana-piu-bella-del-mondo-e-una-discesa-negli-abissi-marini

La metropolitana più bella del mondo è una discesa negli abissi marini

C’è una città in Italia che, più di tutte, è destinata a insinuarsi nel cuore di chi la visita e da quello non uscire più. Un luogo ricco di storia, fascino e leggende, misteri e tradizioni antichissime che oggi sono più vivide che mai. Un posto dove il sole e il mare convivono armoniosamente con succulente delizie gastronomiche e con il simbolo della cucina italiana: la pizza. Questa città si chiama Napoli.

E sappiamo bene che non abbiamo bisogno di aggiungere altro per farvi venire voglia di prendere il primo treno, o il primo volo aereo, e raggiungere una delle città più belle d’Italia, perché le bellezze di Napoli sono conosciute in tutto il mondo.

E come se non bastassero tutte le meraviglie visibili, e quelle nascoste dietro al cuore e all’anima del capoluogo campano, c’è un altro motivo per innamorarsi qui. Sì perché a Napoli si trova una delle più belle metropolitane del mondo.

Toledo, la metropolitana di Napoli

Sin dalla sua costruzione, la stazione della metropolitana della fermata Toledo ha fatto parlare di sé. Inaugurata il 17 settembre 2012, non ha mai smesso di incantare cittadini e viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo.

Del resto chi ci è già stato, non può che confermare quanta bellezza e fascino questa sappia emanare fin dal primo sguardo grazie a quei rimandi onirici e visibilmente collegati al mare e all’intera città.

Chi ancora non l’ha vista, invece, può comprendere facilmente di cosa stiamo parlando guardando le fotografie della metropolitana. Ma dobbiamo dirvelo: questa stazione vale assolutamente una visita perché non si tratta di un semplice luogo dove andare e tornare, ma di una vera e propria attrazione artistica e culturale.

Progettata dall’architetto spagnolo Óscar Tusquets, la stazione della metropolitana di Napoli è stata proclamata come la più bella d’Europa e del mondo dal Daily Telegraph e dalla CNN. Un anno dopo la sua inaugurazione, questa metro ha vinto il premio Emirates leaf international in qualità di Public building of the year. Nel 2015, invece, è stata insignita del premio Oscar delle opere sotterranee, sottraendo il primato ad altre importanti architetture di Sydney e Gerusalemme.

Un mare onirico nel cuore di Napoli

La fermata della metropolitana Toledo è situata nel cuore di Napoli, nel quartiere di San Giuseppe e nei pressi di Piazza Dante. Dalla fermata è possibile raggiungere il rione Carità e la zona dei Quartieri Spagnoli.

Se dall’esterno questa fermata ha un aspetto che assomiglia a quello di tutte le altre stazioni metropolitane che abbiamo visto e frequentato, è all’interno che custodisce il suo più straordinario segreto. Una volta entrati, infatti, è facile intuire che non si tratta di una stazione qualunque: due grandi mosaici di Kentridge accolgono i viaggiatori con scene che raccontano la storia di Napoli.

Il mezzanino, illuminato suggestivamente dai lucernari, ospita parte delle strutture murarie aragonesi che sono state rinvenute durante gli scavi. Ma è arrivando alla scale mobili che inizia la magia.

Il giallo ocra che ricorda la sabbia dorata e che caratterizza l’ambiente precedente lascia spazio all’azzurro, allo smeraldo e il blu: sono i colori del mare che rivivono in una galleria d’arte inaspettata creata sotto la città.

Si tratta della galleria del mare di Bob Wilson, un ambiente completamente ricoperto di mosaici dalle mille sfumature di blu che richiamano, per colori e motivi, il mare e l’acqua. Illuminate dall’interno, con un suggestivo gioco di colori e luci che rimandano alle atmosfere marine, la scale mobili offrono un’esperienza unica e inedita: una discesa ideale negli abissi marini.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.