la-cina-non-condanna-la-russia-per-la-strage-di-bucha,-ma-chiede-una-indagine-indipendente

La Cina non condanna la Russia per la strage di Bucha, ma chiede una indagine indipendente

AgenPress –  L’inviato della Cina al Consiglio di sicurezza dell’Onu, Zhang Jun, non ha condannato la Russia per gli orrori di Bucha ma ha chiesto un’indagine indipendente. Zhang ha detto che “le immagini da Bucha sono inquietanti ma i fatti devono essere stabiliti da un’indagine indipendente. Le questioni umanitarie non devono essere strumentalizzate”.

“Secondo le leggi internazionali gli attacchi contro i civili sono inaccettabili. Le immagini di Bucha sono inquietanti ma le circostanze dovrebbero essere verificate e accertate. Le accuse devono basarsi sui fatti prima di venire lanciate”, ha sottolineato l’inviato cinese all’Onu.

“La comunità internazionale deve favorire la creazione di un’atmosfera favorevole alla diplomazia perché deve essere fatto ogni sforzo”, ha aggiunto, chiedendo a entrambe le parti di creare situazioni che portino alla pace. Quindi ha sottolineato che “bisogna ridurre le morti tra i civili, assicurare corridoi umanitari e garantire i diritti delle donne e dei bambini”. Sulle sanzioni contro la Russia, invece, Zhang ha ribadito che non sono efficaci, “stanno accelerando la crisi e portando nuovi problemi, obbligando le popolazioni a pagarne il prezzo”. “Noi cerchiamo la pace che deve essere raggiunta in modo responsabile”.

L’articolo La Cina non condanna la Russia per la strage di Bucha, ma chiede una indagine indipendente proviene da Agenpress.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.