‘intersezioni’,-incroci-di-arti-performative-a-parma

‘Intersezioni’, incroci di arti performative a Parma

Diciassette compagnie, 25 coreografi e otto appuntamenti

(ANSA) – BOLOGNA, 18 GIU – Giunge alla terza edizione ‘Intersezioni – Incroci di arti performative & Next Generation/Parma’, rassegna di danza contemporanea ideata dalla Compagnia Artemis Danza, diretta da Monica Casadei, che si svolgerà dal 19 giugno al 31 luglio a Parma e in alcuni comuni della provincia (Collecchio, Salsomaggiore, Medesano, Noceto, Fornovo), con una seconda parte prevista a settembre.

    Diciassette le compagnie professioniste, alcune storiche e altre di recente formazione, provenienti da tutta Italia e dalla Francia, 25 i coreografi che compongono il programma della rassegna costituita da otto appuntamenti in luoghi storici e artistici, dove si potranno incontrare artisti molto diversi tra loro per sensibilità, estetica e corporeità. Ogni serata proporrà brevi coreografie di autori sia emergenti che affermati, che indagheranno con il linguaggio del corpo – in una contaminazione costante di danza, circo, video, musica dal vivo, arti visive – la condizione umana, le relazioni, la memoria e tanti altri temi che appartengono a ognuno.

    Primo appuntamento domenica 19 giugno (ore 18.30) all’Antica Corte di Giarola a Collecchio con le performance: “Night Wolves” del gruppo veneto Naturalis Labor, coreografia di Luciano Padovani, un lavoro sull’energia e intensità evocate dalla forza del branco; “Zatò e Ychì” di Asmed-Balletto di Sardegna, coreografie di Valeria Russo e Lucas Monteiro Delfino, performance sostenuta dal ritmo delle percussioni in cui due samurai si scontrano in combattimenti cruenti; “M3” di Rodan Project di Parma, coreografia di Camilla Negri, creazione ispirata al personaggio shakespeariano di Lady Macbeth. (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.