in-thailandia-c’e-un-treno-galleggiante:-corre-sull’acqua-per-pochi-giorni

In Thailandia c’è un treno galleggiante: corre sull’acqua per pochi giorni

Chi l’ha detto che per viaggiare sull’acqua bisogna per forza affidarsi a una nave? Non c’è niente di meglio di una imbarcazione per solcare i mari di tutto il pianeta, ma c’è una parte del mondo in cui a galleggiare è un mezzo di trasporto molto diverso. In Thailandia esiste un treno che è capace di percorrere un tratto del suo percorso proprio sull’acqua.

La sensazione che ha il viaggiatore è quella di essere comodamente seduto nella carrozza, mentre sotto di lui non ci sono i tradizionali binari ma un intero lago! Magia? Niente di tutto questo.

Un percorso ferroviario davvero unico

Di treni speciali e particolari ne esistono tantissimi in ogni angolo del globo, ma quello che attraversa la diga Pasak Jolasid, il più grande bacino idrico della Thailandia centrale, è unico nel suo genere. In realtà non è stata creata alcuna tecnologia che consente al mezzo ferroviario di rimanere a contatto con l’acqua, si tratta semplicemente della sensazione di viaggiare su di essa.

Le rotaie, infatti, si trovano in parte al di sopra del lago che è formato dalla diga e il treno si trasforma in una vera e propria “nave” nel periodo in cui le piogge monsoniche sono più abbondanti. Il percorso del treno galleggiante è presto detto. Si parte dalla capitale della nazione asiatica, Bangkok e si raggiunge la diga che sorge nella provincia di Lop Buri. In questo tratto è presente un binario sopraelevato che permette di ripetere ogni volta la “magia”.

Tra Bangkok e Lop Buri ci sono poco più di 100 chilometri, ma il viaggio dura circa sei ore. Il mezzo, infatti, viaggia a una velocità tale da consentire a tutti i passeggeri di assaporare ogni attimo dell’esperienza. Con un panorama di questo tipo, non si resiste a scattare una foto dopo l’altra, un viaggio che è anche molto romantico e quindi tra i più gettonati dalle coppie.

Il grande successo del treno galleggiante

Di sicuro gli appassionati di viaggi insoliti non staranno nella pelle nel provare un percorso così suggestivo, ma il treno galleggiante non è attivo tutto l’anno. Le partenze e gli arrivi si susseguono dal mese di novembre fino a quello di febbraio, anche se è facile immaginare come i biglietti vengano venduti in pochissimo tempo. Per avere un’idea del successo di questa iniziativa, basta aggiungere che normalmente la prenotazione dei viaggi termina prima di Capodanno.

I biglietti vanno da poco meno di 9 euro fino a un massimo di 15, a seconda che si scelga una carrozza con l’aria condizionata o meno. L’idea di un treno tanto bizzarro è venuta in mente alle autorità locali per riattivare i viaggi in Thailandia e soprattutto gli spostamenti, visto che i trasporti sono stati messi a dura prova dalla pandemia. Il paese asiatico ha voluto puntare soprattutto sulle ferrovie, provando a introdurre una novità in grado di immergersi completamente nelle meraviglie che solo la natura sa offrire agli occhi di chi guarda. 

Related Posts

Lascia un commento