in-supercoppa-il-derby-va-a-forli,-ma-orasi-ravenna-tiene-bene-il-campo-ed-esce-fra-gli-applausi-–-ravennanotizie.it

In Supercoppa il derby va a Forlì, ma OraSì Ravenna tiene bene il campo ed esce fra gli applausi – RavennaNotizie.it

L’OraSì Ravenna lotta con grande spirito e generosità nel primo impegno ufficiale della stagione di Supercoppa. Vince Forlì 80-87 con distacchi sempre contenuti nei quarti, con gli applausi finali dei 700 del PalaCosta verso i ragazzi di coach Lotesoriere.

OraSì in campo con Anthony, Musso, Bonacini, Petrovic, Onojaife. Partono forte gli ospiti con un 3/3 dall’arco ma Ravenna regge l’urto e con pazienza resta lì (13-13 dopo sei minuti). I giallorossi inseriscono Bartoli, Giordano e Bocconcelli, provano ad arginare la fisicità di Forlì e mandano a referto sette giocatori, in un primo quarto che si chiude 18-22.

Il secondo quarto si apre con la tripla di Petrovic che “carica” il PalaCosta, poi dopo due minuti di marca ospite (timeout Lotesoriere) Ravenna si riavvicina con Bartoli, bravo a chiudere un gioco alto-basso e trovare il canestro con fallo nell’azione successiva, questa volta è Martino a chiamare il minuto (26-28). Giordano è già gravato di tre falli ed è ancora Bartoli la spina nel fianco della difesa forlivese (sua la tripla del 31-33). Dall’altra parte Valentini è un fattore, una bella penetrazione di Musso vale il nuovo -2. Si gioca spalla a spalla, Bartoli esce per un forte colpo al naso e l’OraSì perde il suo miglior realizzatore (12 punti in 10 minuti) e qualcosa in impatto fisico (35-43). Testa bassa e orgoglio per i ragazzi di Lotesoriere che tornano per due volte a -4, con Onojaife che stampa anche una sontuosa stoppata sull’ex Cinciarini. Si va all’intervallo lungo sul 43-49.

Un canestro per parte nei primi tre minuti del terzo quarto (46-51), Ravenna stringe i denti ma perde anche Giordano esce per falli. Un pregevole canestro di Raivio vale il massimo vantaggio ospite (50-60). Dopo Giovannelli entra anche Galletti, mentre Bocconcelli si iscrive a referto con due triple che riaccendono l’OraSì e il PalaCosta (56-60, timeout Forlì). La partita vive un momento di grande agonismo, Ravenna si riavvicina con la terza tripla di Bocconcelli (59-62) poi la freddezza di Cinciarini e Valentini valgono il 59-68 all’ultima pausa.

Nell’ultimo periodo le triple di Musso, Anthony e Petrovic tengono il margine sotto la doppia cifra. L’OraSì continua a lottare su ogni pallone contro la maggior fisicità ed esperienza degli avversari, arriva fino al 77-84 e la tripla dell’ulteriore rimonta finisce sul ferro. Quando mancano due minuti Lotesoriere manda in campo tutta la linea verde con Galletti, Giovannelli, Laghi e Calvi con Onojaife. I punti di Calvi e Galletti valgono anche il -4. Finisce 80-87 ma i “ragazzi terribili” di coach Lotesoriere escono tra gli applausi convinti del pubblico ravennate. Prossimo appuntamento mercoledì sera a Rimini per la seconda giornata di Supercoppa, prima della chiusura al PalaCosta sabato prossimo contro Cento.

Il commento di coach Alessandro Lotesoriere: “Sono contento dello spirito messo in campo dai ragazzi, soprattutto nell’ultima parte di gara, in cui abbiamo fatto quello che ci eravamo detti in spogliatoio. La Supercoppa ci mette di fronte a squadre che faranno un campionato diverso dal nostro ed è importante capire come ed è un segnali positivi di quello che stiamo facendo”.

Ravenna Forlì

OraSì Ravenna – Unieuro Forlì 80-87 (18-22, 43-49, 59-68)

OraSì Ravenna: Anthony 14, Giordano 2, Musso 11, Bartoli 12, Bocconcelli 9, Calvi 2, Onojaife 8, Galletti 1, Giovannelli, Petrovic 13, Laghi, Bonacini 8. All.: Lotesoriere. Assistenti: Villani, Piastra.

Unieuro Forlì: Cinciarini 19, Gazzotti, Valentini 13, Adrian 18, Pollone 3, Munari NE, Babacar NE, Radonjic 2, Penna 11, Benvenuti 7, Flan, Raivio 14. All.: Martino.

Related Posts

Lascia un commento