il-principe-harry,-alla-ricerca-della-verita-sulle-ultime-ore-di-mamma-diana

Il principe Harry, alla ricerca della verità sulle ultime ore di mamma Diana

Tanto si è detto in questi mesi sul libro-bomba che il principe Harry sta per dare alle stampe. Il tomo – che racconterà la vita di Harry in seno alla royal family – preoccuperebbe moltissimo i Windsor.  Perché Harry, non contento dell‘intervista shock a Oprah Winfrey in cui assieme alla moglie Meghan Markle ha fatto a pezzi gli augusti parenti, avrebbe messo nero su bianco ulteriori attacchi a Carlo, Camilla e William. Ma il focus del suo memoir sarà un altro. Come rivela il Sun Harry si concentrerà soprattutto sulla morte della mamma, Lady Diana. La principessa perse la vita, il 31 agosto 1997, inseguita dai paparazzi, in un terribile incidente d’auto sotto il tunnel dell’Alma a Parigi. Da allora sono passati 25 anni ma su quel drammatico episodio rimangono aperti ancora tanti interrogativi.

Il duca di Sussex all’epoca aveva solo 12 anni. E quella tragedia gli ha cambiato la vita, come lui stesso ha ammesso più volte. L’ultima l’anno scorso: «C’è stato un periodo in cui bevevo tanto e prendevo droghe non perché mi divertissi, ma per non sentire il dolore della sua scomparsa», ha rivelato nel maggio 2021. Prima ancora aveva raccontato che i funerali della madre sono stampati a fuoco nella sua memoria: «Quello che ricordo più nitidamente è il rumore degli zoccoli dei cavalli. Era come se fossi uscito dal mio corpo, come se camminassi facendo quello che ci si aspettava da me. Mostravo un decimo delle emozioni che tutti mostravano: questa era mia madre, non l’avete nemmeno mai incontrata».  

Ora, come rivela il Sun, Harry vuole tornare a parlare della morte della mamma anche nel libro che uscirà a novembre. Il suo ghostwriter, J. R. Moehringer, si concentrerà su tutto il dolore dell’allora dodicenne principe. Ma il duca di Sussex vuole anche indagare sulle ultime ore di vita della madre. E sul terribile incidente in cui ha perso la vita. Un team di ricercatori ingaggiato dal duca di Sussex sarebbe volato in segreto a Parigi, nei mesi scorsi, proprio per reperire da fonti giudiziarie informazioni sullo schianto sotto al ponte dell’Alma. D’altronde, come ha spiegato l’esperta reale Angela Levin, la prematura scomparsa di Diana per Harry è stata una tragedia «da cui non è mai riuscito a riprendersi». E ora, nelle sue memorie, si «concentrerà sulla morte della mamma e su quelli che pensa siano i responsabili».

Altre storie di Vanity Fair che ti possono interessare

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.