Il GP di San Marino a Misano Adriatico crocevia del futuro, ma anche “vera rimpatriata”

Il GP di San Marino a Misano Adriatico crocevia del futuro, ma anche “vera rimpatriata”

Al GP di San Marino, il prossimo 19 settembre, si avrà un anticipo della MotoGP 2022. Perché Franco Morbidelli, che dovrebbe far rientro dall’infortunio proprio per la gara di casa, salirà per la prima volta sulla Yamaha M1 del Monster Energy Team, tornando a dividere il box con Fabio Quartararo; perché Andrea Dovizioso dovrebbe debuttare al suo posto, dividendo il box con Valentino Rossi nel team Petronas; perché Maverick Vinales debutterà in sella all’Aprilia. Assetti futuri che si vanno configurando, quindi, con il Marco Simoncelli World Circuit che, però, sarà anche teatro di una sorta di rimpatriata visto che saranno della partita, come wildcard, anche Michele Pirro con Ducati e Dani Pedrosa con KTM. Il nuovo che si va definendo, quindi, ed il vecchio che torna a reincontrarsi (e riscontrarsi), tanto che qualcuno, sui social, ha già sottolineato che “mancherebbe solo Jorge Lorenzo”.

In verità dovrebbe mancare anche Cal Crutchlow, i cui straordinari che Yamaha gli ha richiesto dopo la burrascosa separazione con Maverick Vinales dovrebbero finire proprio ad Aragon, anche se non è escluso che il britannico possa comunque scendere in pista come wildcard per testare alcune componenti della Yamaha 2022 su cui la casa di Iwata sta lavorando.

Al di là delle curiosità e dei suggestivi scenari, sono in tanti ad individuare proprio nel GP di San Marino anche la gara che potrebbe fornire qualche certezza per la lotta al titolo. Già prima di Silverstone, infatti, il campione del mondo Joan Mir aveva dichiarato che nel trittico Silverstone, Aragon e Misano si sarebbe con tutta probabilità incoronato il nuovo numero 1 e l’impressione è che una sentenza più o meno definitiva in questo senso potrà davvero arrivare dai cordoli del Marco Simoncelli World Circuit.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *