il-centrodestra-potrebbe-ottenere-392-seggi-(su-600)

Il centrodestra potrebbe ottenere 392 seggi (su 600)

Stando a YouTrend/AGI, lo schieramento trainato dalla leader di FdI è al 47,2 per cento, contro il 28,9 della coalizione del Pd. Per l’Istituto Noto, Azione/Italia viva superano Forza Italia. Il M5s ha quasi raggiunto la Lega. Gli ultimi sondaggi

La supermedia di YouTrend per l’Agenzia Stampa Italiana (Agi) evidenzia il sostanziale consolidamento dei sondaggi. Il centrodestra rimane stabile al 47,2 per cento e il centro sinistra al 28,9. Il Movimento 5 stelle è all’11,8, mentre la somma di Azione e Italia viva è 6,2. Secondo l’analisi, il vantaggio di Fratelli d’Italia sul Pd aumenta, il movimento di Giuseppe Conte cresce e il partito di Berlusconi cala (ma a vantaggio del terzo polo).

#Supermedia YouTrend per @Agenzia_Italia (e variazione con una settimana fa):

FdI 24,1% (-0,2)

PD 22,3% (-0,4)

Lega 13,2% (-0,2)

M5S 11,8% (+0,9)

FI 8,1% (-0,3)

Terzo Polo 6,2% (+0,3)

Verdi/Sinistra 3,5% (+0,1)

Italexit 2,9% (+0,1)

+E 2,0% (-0,3)

NM 1,8% (-0,4)

IC 1,1% (=) pic.twitter.com/EhDeMRTWcC

— YouTrend (@you_trend) September 2, 2022

Stando alle ultime proiezioni di Noto, il centrodestra raggiungerebbe tra i 122 e i 132 seggi al Senato (sui 200 disponibli) e tra i 250 e i 260 alla Camera (su 400). Complessivamente, quindi, la coalizione guidata da Giorgia Meloni otterrebbe tra i 372 e i 392 scranni del nuovo Parlamento. La maggioranza assoluta, fissata a 101 per palazzo Madama e 201 per Montecitorio, sembra sempre più scontata. 

Il fronte dei “democratici e progressisti” guidato da Enrico Letta si accontenterebbe di un massimo di 138 seggi (tra Camera e Senato). Il movimento di Giuseppe Conte porterebbe in Parlamento tra 46 e 54 deputati e senatori, mentre il Terzo polo (Azione – Italia viva) con Calenda e Renzi potrebbe contare su 8-10 senatori e 20-22 deputati.

Nel dettaglio, per l’istituto di Antonio Noto, Fratelli d’Italia si conferma il primo partito con il 23,5 per cento, seguito dal Partito democratico al 20 per cento e dalla Lega al 13,5. Il M5s viene dato al 12,5 per cento, il terzo polo all’8 (superando FI al 7,5 per cento) e SI-Verdi al 3. Sotto la soglia di sbarramento troviamo Noi moderati (2,5 per cento) e +Europa (2), Italexit (2) e IC (1,5).

Related Posts

Lascia un commento