il-borgo-dei-fiori-torna-a-incantare:-succede-in-italia

Il borgo dei fiori torna a incantare: succede in Italia

A pochi chilometri da Foligno, incastonato come un tesoro prezioso tra le valli sinuose dell’Umbria, troviamo un luogo di incredibile bellezza capace di inebriare e travolgere i sensi. Si tratta di Spello, il borgo dei fiori annoverato già tra i più belli d’Italia. Ci siete mai stati?

Spello è piccolo borgo umbro, che sorge ai piedi del Monte Subasio, e che conserva origini antichissime. La sua bellezza è riconosciuta da tempi immemori, l’Imperatore Augusto, infatti, lo aveva ribattezzato la Splendidissima Colonia Julia. Ieri come oggi, questo piccolo territorio, ci regala un paesaggio meraviglioso, inedito e straordinario.

Scorci pittoreschi e ritmi lenti scanditi da nuove regale caratterizzano in maniera univoca il borgo. Ma sono i fiori, colorati e profumati, a stordire i sensi e a incantare, attirando così numerosi viaggiatori da tutto il mondo.

Spello, il borgo dei fiori

Spello: il borgo dei fiori

Inserito già nella lista dei borghi più belli d’Italia, Spello è riconosciuto all’unanimità come il villaggio dei fiori. Un soprannome, questo, che non è dato di certo a caso. Passeggiando per le viuzze di questo luogo, infatti, si attraversa un’atmosfera magica e quasi fiabesca, un paesaggio scandito dalla presenza di fiori che spuntano dai vasi in terracotta, che arricchiscono i lati delle strade e che decorano porte, finestre e balconi.

Tutti gli spazi urbani, nel periodo che va da maggio ad agosto, vengono sapientemente addobbati con fiori ed erbacee di ogni genere che trasformano il borgo in uno spettacolo incantato. Tutto merito della manifestazione Finestre, Balconi e Vicoli fioriti che invita i cittadini del borgo a cimentarsi in una competizione gentile a suon di fiori e colori.

La manifestazione, che si ripete ogni anno da oltre una decade, ha l’obiettivo di valorizzare l’ambiente e il legame che esiste tra storia, natura e territorio. Ma questa storia d’amore tra il borgo e i fiori non si limita solo alla competizione in questione, perché annualmente Spello ospita anche la meravigliosa Infiorata.

Spello, il borgo dei fiori

Spello, il borgo dei fiori

Dalle vie fiorite alle Infiorate

Nel mese di Giugno sulle strette viuzze di Spello si accendono i riflettori: si tratte delle artistiche infiorate del Corpus Domini. Per questa occasione, gli infioratori del paese lavorano tutto l’anno per creare spettacoli visivi di immensa meraviglia.

Ecco che Spello si trasforma in un dipinto, viene ricoperta totalmente di tappeti e quadri che colorano e improfumano le vie del centro storico snodandosi in oltre 1500 metri. Questi capolavori d’arte sono un omaggio alla festa religiosa del Corpus Domini che viene celebrata proprio attraverso la realizzazione floreale di scene della natività o la riproduzione di opere famose.

L’usanza di utilizzare i fiori per adornare le strade che ospitano le processioni religiose è in realtà molto antica, ma è solo nel XX secolo che questa tradizione si è trasformata, grazie a questa sublime forma d’arte, nella manifestazione annuale delle Infiorate.

I fiori, lo abbiamo detto, sono i protagonisti assoluti di questo borgo umbro e rappresentano, in qualche modo, anche la sua identità. Ma sono anche la cornice straordinaria e magica di un paese tutto da scoprire, quello fatto di chiese millenarie, di monumenti iconici e medievali e di palazzi secolari che conservano la storia di uno dei borghi più belli d’Italia.

Infiorata di Spello

Infiorata di Spello

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.