guida-pericolosa,-alta-velocita-e-al-volante-senza-patente:-nel-weekend-due-denunce-e-13-persone-segnalate

Guida pericolosa, alta velocità e al volante senza patente: nel weekend due denunce e 13 persone segnalate

Redazione 21 agosto 2022 11:06

Nella notte fra sabato e domenica numerose pattuglie dei carabinieri, dislocate sia in città sia in provincia, hanno controllato le principali arterie viarie e i luoghi di ritrovo dei giovani. Oltre mille le richieste di intervento giunte, in un solo giorno. Le verifiche svolte hanno permesso di identificare e vagliare la posizione di quasi trecento persone e circa 180 veicoli.

In città i carabinieri della Compagnia di Parma hanno arrestato su ordine dell’Autorità giudiziaria, in aggravamento della misura degli arresti domiciliari un italiano di 43 anni, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, ma nonostante il beneficio di legge concessogli, controllato più volte durante il giorno di Ferragosto, è sempre risultato assente. Per questi motivi il Tribunale di Parma ha revocato i benefici concessogli, inasprendo la misura con la custodia in carcere, ove è stato tradotto al termine degli accertamenti.

Sempre a Parma gli stessi carabinieri hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Parma per guida senza patente, recidivo e per inottemperanza all’ordine del questore un cittadino nigeriano di 38 anni, residente a Budrio (Bologna), con precedenti di polizia, il quale all’atto del controllo alla guida di un’autovettura è risultato sprovvisto della patente di guida, poiché mai conseguita, illecito costituente reato poiché mancanza più volte reiterata nel biennio. Lo stesso è stato deferito anche per non aver ottemperato all’ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale.

Stessa sorte è toccata a un nigeriano 28enne: domiciliato a Parma, con precedenti di polizia, è stato controllato in via Traversetolo alla guida di un’auto. E’ risultato sprovvisto della patente di guida, perché mai conseguita, infrazione reiterata in meno di due anni, facendo divenire la mancanza un reato. Lo stesso al momento del controllo ha anche esibito una carta d’identità visibilmente contraffatta.

A Fidenza, invece, il dispositivo di prevenzione posto in essere dall’Arma dei carabinieri ha consentito di arrestare un italiano di 43 anni, il quale sebbene sottoposto agli arresti domiciliari in territorio fidentino, ha violato più volte le prescrizioni impostegli, facendo scattare l’aggravamento della misura da parte del Tribunale di Parma. Rintracciato dai carabinieri al suo domicilio è stato portato alla Casa Circondariale di Parma.

Complessivamente in provincia sono stati segnalati 13 assuntori aventi dai 16 ai 39 anni e sanzionati al Codice della Strada diverse persone per infrazioni legate per lo più all’alta velocità.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.