guerra,-russia-sempre-piu-isolata:-lilly-sospende-invio-di-farmaci-non-essenziali.

Guerra, Russia sempre più isolata: Lilly sospende invio di farmaci non essenziali.

Altra batosta per la Russia: Lilly sospende invio di farmaci non essenziali. La nota del gruppo farmaceutico che prende una chiara posizione di campo.

Per quasi 150 anni, Lilly ha lavorato per garantire ai pazienti l’accesso ai farmaci di cui hanno bisogno, indipendentemente da dove possano vivere. Abbiamo l’obbligo etico e morale di aiutare ad alleviare la sofferenza umana e di proteggere la vita dei pazienti. Lilly è profondamente preoccupata per la tragica perdita di vite innocenti in Ucraina e riconosce le sfide che le persone devono affrontare con l’accesso a farmaci essenziali come l’insulina.

Abbiamo intrapreso diverse azioni in risposta alla crisi in Ucraina. Oltre alle nostre donazioni di medicinali salvavita e all’impegno filantropico della Fondazione Lilly annunciato il 3 marzo, Lilly si è concentrata sulla sicurezza dei nostri dipendenti in Ucraina.

Abbiamo anche sospeso tutti gli investimenti, le attività promozionali e le nuove sperimentazioni cliniche in Russia, nonché l’esportazione di farmaci non essenziali in quel Paese. Le nostre operazioni in Russia ora si concentrano solo sull’assicurare che le persone che soffrono di malattie come il cancro e il diabete continuino a ricevere i farmaci Lilly di cui hanno bisogno. Se dovessimo generare profitti dalle nostre vendite in Russia, li doneremo a organizzazioni dedicate agli aiuti umanitari.

Speriamo in una fine immediata delle ostilità e una soluzione a questa crisi il prima possibile.

L’articolo Guerra, Russia sempre più isolata: Lilly sospende invio di farmaci non essenziali. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.