giorgia-meloni-come-la-strega-di-biancaneve

Giorgia Meloni come la strega di Biancaneve

Ve la ricordate la strega di Biancaneve? Ecco: è apparsa nel centro storico di Roma in uno stencil dello street artist Harry Greb, che da anni colora i muri della Capitale con le sue opere irriverenti, e bipartisan, come quella dello schiaffo del Papa, ad esempio, o la stretta di mano tra Trump e Putin, o Raggi e Zingaretti che dondolano sui rifiuti.

Peccato che questa volta non si tratti di una pubblicità del primo lungometraggio animato di Disney, ma della satira politica sulla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni impegnata nella campagna elettorale, che occupa appunto il volto della strega, e tende una mela rossa tentatrice a Biancaneve, di spalle, con un abito che ha i colori della bandiera italiana. Sotto la gonna? Nei panni dei 7 nani, quindi non messi meglio, i principali leader del centrosinistra: Letta, Conte, Renzi, Calenda, Fratoianni, Bonelli, Di Maio. Su Instagram l’artista harrygreb_art ha scritto: 

«La Seduzione…

/se·du·zió·ne/

sostantivo femminile 

Istigazione alla colpa, al male, con allettamenti e lusinghe».

L’artista ha dichiarato: dipende allora da «Biancaneve/Italia se accettare o meno l’offerta, con tutto ciò che ne consegue, o dare fiducia all’altro schieramento politico rappresentato come i nani un po’ pavidi che si nascondono con la sua veste». Tra i quasi 3 mila like raccolti dal post che fotografa l’opera e i passanti, anche quello di Roberto Saviano.

Related Posts

Lascia un commento