Giorgi ed Errani subito eliminate agli Us Open

NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Partono male gli Us Open per il tennis italiano. Camila Giorgi e Sara Errani, prime due azzurre in gara nel quarto e ultimo Slam stagionale in corso sui campi in cemento di Flushing Meadows, a New York (57.500.000 di montepremi, nuovo record), sono state subito eliminate. Entrambe avevano due avversarie ostiche e sulla carta partivano sfavorite, ma la Giorgi, reduce dallo storico trionfo ottenuto a Montreal, è scesa in campo con grandi speranze contro la rumena Simona Halep, numero 13 Wta e 12esima testa di serie del torneo. Diversamente da quanto fatto vedere in Canada poche settimane fa, però, la marchigiana, numero 36 del ranking mondiale, non ha saputo gestire la tensione nei momenti decisivi di un match comunque equilibrato, perso 6-4 7-6(3) in un’ora e 33 minuti di gioco. Dopo un inizio dominato dai servizi, la Giorgi ha giocato molto male il nono game cedendo la battuta a suon di errori e dunque il primo set. Il secondo parziale è stato simile, ma l’azzurra ha avuto un’opportunità di break in avvio prima di cedere il servizio nel quinto game.

Nel momento di chiudere il match, però, anche la Halep, da poco rientrata nel circuito dopo tre mesi di stop per un problema al polpaccio, ha tremato, cedendo per la prima volta la battuta nel decimo game anche per merito dell’azzurra. La Giorgi non ha saputo approfittare del momento, concedendo un nuovo break. Poi è stata brava ad annullare due match point e ad aggrapparsi al tie-break, ma nel momento decisivo è tornata a sbagliare troppo lasciando via libera alla rumena. “Sono contenta – ha spiegato la Halep – Camila sta giocando molto bene, è in fiducia e sono davvero felice di aver superato il turno. Il servizio? Ho leggermente cambiato il movimento, so di dover ricavare dei punti dalla battuta”. “Ho giocato una partita molto buona, non ho nulla da rimproverarmi – ha dichiarato la Giorgi – Ho fatto qualche errore ma ci sta, il suo è completamente un altro gioco. Non dovevo dare alcuna conferma rispetto a Montreal, questa era un’altra partita e un altro torneo”. Nella serata italiana è poi arrivata anche la sconfitta della Errani: la 34enne azzurra ha lottato ma nulla ha potuto contro la russa Ekaterina Alexandrova, numero 34 Wta e 32 del seeding, cedendo 6-3 6-2.

Nel singolare femminile restano dunque in gara due azzurre, Jasmine Paolini e Martina Trevisan, ma c’è grande attesa anche per l’esordio dei dieci azzurri iscritti al singolare maschile, “guidati” dal top 10 e recente finalista di Wimbledon Matteo Berrettini. Tutti sono stati sorteggiati nella parte alta del tabellone, quella presidiata dal numero uno Novak Djokovic, a caccia del Grande Slam sui campi di New York, e dunque esordiranno nella giornata di domani. Tra i favoriti, invece, ha già debuttato Andrej Rublev: il russo, numero 7 Atp e testa di serie numero 5 degli Us Open, ha sconfitto in tre set il qualificato croato Karlovic, 6-3 7-6(3) 6-3 il punteggio. Avanti anche il canadese Auger-Aliassime, testa di serie numero 12, che battuto in quattro set e con tre tie-break il russo Donskoy.

(ITALPRESS).

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *