fratelli-d’italia-in-lazio-fa-acquisti-tra-lega-e-m5s.-segnali-per-le-elezioni-2023

Fratelli d’Italia in Lazio fa acquisti tra Lega e M5S. Segnali per le elezioni 2023

Alle elezioni regionali in Lazio manca ancora un anno. Ma per capire gli equilibri politici nel centrodestra già oggi si possono osservare interessanti spostamenti che offrono una verità, forse facile, ma oggi senz’altro corroborata dai fatti. In Lazio in quello schieramento comanda Fratelli d’Italia. Non era scontato fino a qualche tempo fa quando il boom salviniano sembrava inarrestabile anche da queste parti. Negli ultimi giorni alla Pisana Fratelli d’Italia ha acquistato due nuove consigliere rafforzando ancor di più i numeri che ne fanno la prima forza di opposizione. Due giorni fa a passare tra le fila del partito di Giorgia Meloni è stata la leghista Laura Corrotti, un tempo Cicerone delle scappatelle romane ed elettorali di Salvini tra periferie, campi Rom e depositi dell’Atac. Oggi annunciare il cambio di casacca è toccato a Francesca De Vito, già 5 stelle e sorella di Marcello, l’ex grillino presidente dell’Assemblea capitolina e recordman di preferenze in Campidoglio nel 2016. Lei con Meloni, lui invece da tempo passato in Forza Italia (sabato era alla convention al Parco dei Principi con lo smartphone in mano pronto a filmare il discorso del suo nuovo leader, Silvio Berlusconi).

Tra chi ha lavorato all operazione c’è la consigliera regionale e fedelissima di Giorgia Meloni Chiara Colosimo. È piuttosto soddisfatta. “L’ingresso di Laura e Francesca – dice al Foglio – è una buona notizia per l’opposizione a Nicola Zingaretti e al suo governo rosso-giallo. Laura si è contraddistinta per aver affrontato con me la battaglia sul mascherina gate e Francesca per aver insistito sullo scempio di Concorsopoli, due donne battagliere e competenti”.  Non ci sono d’altronde solo i consiglieri regionali. Anche nei municipi Fd’I ha pescato in casa Lega. Negli scorsi giorni hanno lasciato il Carroccio per passare a FdI i due recordman di preferenze in III e IV municipio, Fabrizio Bevilacqua e Roberto Santoro. In III Municipio il passaggio ha lasciato la Lega senza consiglieri.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.