farmaci-sicuri-da-assumere-durante-l’allattamento-|-mamme-magazine

Farmaci sicuri da assumere durante l’allattamento | Mamme Magazine

Quali sono i farmaci sicuri da assumere durante l’allattamento? Come madri che allattano al seno, pensiamo sempre a come l’assunzione di cibi, bevande e farmaci possa influire sulla crescita del nostro bambino. Fortunatamente la realtà è che nella stragrande maggioranza dei casi è possibile assumere farmaci durante l’allattamento, oppure esiste un’alternativa adeguata.

È raro che si debba interrompere l’allattamento o il “tira e molla” a causa di un farmaco.

Decongestionanti

In ALCUNI casi, può capitare che un decongestionante o un antistaminico facciano diminuire temporaneamente le scorte. Ciò è dovuto alla natura di questo tipo di farmaci. Agiscono costringendo i vasi sanguigni e riducendo quindi l’afflusso di sangue al seno. Tuttavia, non tutte noteranno una diminuzione per questo motivo.

Se la vostra riserva di latte è ben consolidata e l’allattamento procede bene, potreste non avere alcuna reazione. Se si nota una diminuzione, è sufficiente interrompere l’assunzione del farmaco.

Antibiotici

È possibile continuare ad allattare quando si assumono antibiotici. Tuttavia, potreste notare che il vostro bambino ha qualche disturbo digestivo (ad esempio, feci molli) a causa dei farmaci. È importante assumere probiotici durante il trattamento e per alcuni mesi dopo la fine della terapia.

I batteri buoni dei probiotici passano attraverso il latte. Possono aiutare anche il bambino, se presenta effetti collaterali a livello digestivo. È molto utile anche mangiare e bere cibi fermentati e coltivati, ricchi di batteri buoni. Cercate di inserirli nella vostra dieta ogni giorno.

farmaci sicuri per allattamento

Farmaci per il dolore

I farmaci antidolorifici da banco sono generalmente compatibili con l’allattamento al seno. Tuttavia, se si assumono farmaci antidolorifici oppioidi, è importante chiedere consiglio perché dipende dalla quantità di farmaci assunti (la dose), dalla durata dell’assunzione e dall’età del bambino. L’uso di oppioidi dopo un parto cesareo è generalmente sicuro. Si tratta di una somministrazione a breve termine e di una dose minore, con un volume molto ridotto di latte che il bambino riceve, poiché si tratta per lo più di colostro.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.