dopo-youtube,-anche-twitter-si-lancia-nei-podcast

Dopo YouTube, anche Twitter si lancia nei podcast

Twitter Podcast

Il social ha annunciato che integrerà i podcast all’interno dei suoi Spaces, nell’ambito di un’esperienza audio ridisegnata. Tutti i dettagli

Twitter sta diventando un’app podcast.

La piattaforma social ha lanciato il 26 agosto una versione di prova di Twitter Spaces che include podcast, permettendo agli utenti di ascoltare spettacoli completi attraverso playlist curate in base ai loro interessi.

Tuttavia, Il lancio interessa un primo gruppo di utenti sia iOS che Android che hanno impostato l’app in lingua inglese. Al momento, sono online solo le conversazioni in tale lingua, sebbene provenienti da qualsiasi parte del mondo. Probabilmente in futuro Twitter aprirà la sezione podcast anche ad altri linguaggi.

Si affolla quindi il settore dei podcast dominato al momento da player del calibro di Spotify e Apple. Anche YouTube, la piattaforma video di Google, ha lanciato una pagina dedicata ai podcast. La sezione ha debuttato a fine luglio ed è ancora in fase di implementazione, come riporta il sito specializzato 9to5Google.

La nuova funzionalità arriva mentre la società di social media sta affrontando una battaglia legale con Elon Musk sull’accordo per l’acquisizione di Twitter da parte del patron di Tesla per oltre 44 miliardi di dollari.

Tutti i dettagli.

COME FUNZIONERÀ SPACES CON I PODCAST

Twitter Spaces, lanciata nel 2020 sulla scia del successo dell’app per i vocali Clubhouse durante la pandemia, dà già un punto d’appoggio all’app nell’audio.

La piattaforma Spaces consente agli utenti di ospitare e partecipare a stanze audio dal vivo. Da allora, Twitter ha introdotto numerose nuove funzionalità nella sezione, inclusa la possibilità di registrare le sessioni per ascoltarle in seguito.

A differenza dei contenuti live odierni, con i podcast si possono pubblicare i file in modo che restino online più tempo, ricercabili da un pubblico più ampio. “Si tratta di un altro modo per continuare a investire nei creatori di audio” ha affermato Twitter in un post sul blog ufficiale. La scheda Spaces viene completamente ridisegnata in modo che gli utenti possano accedere in maniera semplice sia ai live che ai podcast registrati, divisi per argomento. L’azienda ha spiegato che gli iscritti possono filtrare i podcast in base a interessi quali ultime notizie, musica e sport.

LA STRATEGIA DI TWITTER

Secondo una ricerca interna, il 45% degli utenti di Twitter ascolta mensilmente anche i podcast su altre app. Pertanto, il fine della società è far si che le persone restino più tempo sulla piattaforma, preferendola, ad esempio, a nuovi concorrenti come Spotify.

“Sappiamo che alcune discussioni richiedono più di 280 caratteri e avvicinare le persone alle idee, ai contenuti e ai creatori che conoscono e amano è fondamentale per Twitter, indipendentemente da dove si svolgono le conversazioni” si legge nel post dell’azienda americana.

Twitter non ha precisato quando gli utenti possono aspettarsi un lancio ufficiale, ma ha affermato che la versione finale della funzione sarebbe influenzata dal modo in cui le persone rispondono al test.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

  • 29 Agosto 2022

Related Posts

Lascia un commento