discoteca-abusiva-in-club-privato,-chiuso-locale-a-bologna

Discoteca abusiva in club privato, chiuso locale a Bologna

Sindaco ringrazia le forze dell’ordine con un post su Fb

(ANSA) – BOLOGNA, 27 NOV – Erano in 150 a ballare, senza mascherine, assembrati e in spregio delle normative Covid e delle regole sul distanziamento sociale. Quello che polizia locale e carabinieri hanno trovato la scorsa notte in un circolo privato nel quartiere fieristico di Bologna era una discoteca abusiva in piena regola, che funzionava “con accesso indiscriminato di chiunque ne facesse richiesta”.

    La festa di ieri, programmata e pubblicizzata sui social, è stata interrotta dalle forze dell’ordine, che avevano ricevuto segnalazioni su quello che succedeva nel locale. Agenti e militari della stazione Navile hanno contestato immediatamente al titolare un verbale per le violazioni Covid, intimandogli la chiusura per due giorni. Oltre a questo, circa 5.000 euro di sanzioni per la discoteca abusiva.

    Ma per il titolare ci sono anche guai penali: sarà infatti denunciato per la violazione di norme di sicurezza e di agibilità dei locali di pubblico spettacolo, viste alcune situazioni di pericolo per l’incolumità degli avventori riscontrate durante il controllo. Sulla chiusura della discoteca abusiva è intervenuto con un post su Facebook anche il sindaco di Bologna Matteo Lepore, per ringraziare le forze dell’ordine “a nome di tutta la città e, in particolare, per quanti in queste ore stanno diligentemente e responsabilmente rispettando le nuove prescrizioni per difenderci dal Covid.”. (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *