croce-di-pane

Croce di pane

La croce di pane è un lievitato tanto semplice quanto scenico, perfetto da portare in tavola per Pasqua. La semplicità sta nell’impasto, perché infatti quello che fa davvero la differenza è proprio l’intreccio che va eseguito prima della cottura. Sapete bene che io non sono una maga con treccie e affini e in effetti questa è anche particolarmente complicato, ma voi non vi demoralizzate, seguite le istruzioni che vi ho scritto nel procedimento e soprattutto, ancora di più, osservate con attenzione le foto. Ricordatevi che se ce l’ho fatta io che sono negata con queste cose, ce la possono fare tutti, anche perché l’intreccio è talmente complesso che anche se ci sarà qualche imprecisione nessuno la noterà 😉

Procedimento per preparare la croce di pane

Innanzitutto preparate l’impasto: disponete le farine a fontana in una ciotola, quindi versate al centro lievito, zucchero e acqua e iniziate ad impastare.
Aggiungete sale e olio e continuate a lavorare per almeno 10 minuti, fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico.

Coprite la ciotola con pellicola trasparente e lasciate lievitare in un posto riparato per almeno 1 ora o fino al raddoppio.

Quando sarà raddoppiato di volume, riprendete l’impasto e stendetelo in una sfoglia alta circa 0,5 cm quindi, con una rotella tagliapasta (o una lama liscia e affilata) ritagliatela a spirale, partendo dall’esterno e creando un’unica striscia larga circa 1-2 cm.

A questo punto viene la parte difficile, l’intreccio: poggiate della carta forno sul piano di lavoro o direttamente sulla teglia, quindi con un po’ di cautela prendete una delle estremità della spirale e iniziate a creare la vostra croce, partendo da uno dei lati piatti, considerando che ogni lato dovrà essere di circa 15 cm.
In sostanza, lasciate un pezzetto di impasto libero sulla teglia, create un anello sovrapponendo l’impasto su se stesso, lasciatelo allungare per 15 cm verso destra e avvolgetelo nuovamente su se stesso creando il secondo anello: continuate così per creare tutti e 4 gli anelli, quidni chiudete il giro sovrapponendo la striscia di impasto al pezzettino lasciato libero sulla teglia.
A questo punto abbiamo la nostra base e possiamo partire con l’intreccio vero e proprio: proseguite fino al primo anello, fateci passare la striscetta sotto, avvolgendola proprio alla base dell’anello e riportandola verso destra, facendola allungare sotto la prima striscetta di 15 cm, all’interno del rombo.
Proseguite così con gli altri 3 anelli e lati e ricominciate ancora e ancora il giro da capo, andando a completare (e complicare) semmpre di più il vostro intreccio, fino a finire tutto l’impasto.

Una volta pronto l’intreccio, lasciate riposare ancora per 1 oretta, quindi spennellate con il tuorlo leggermente sbattuto e infornate in forno ventilato preriscaldato a 220°C.
Cuocete per 10 minuti, quindi abbassate la temperatura a 200°C e cuocete per altri 25-30 minuti.

La croce di pane è pronta, lasciatela almeno intiepidire prima di portarla in tavola.

Ricette correlate

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.