cotolette-di-cavolfiore

Cotolette di cavolfiore

Le cotolette di cavolfiore sono un secondo che potrebbe sorprendere chi non ama particolarmente il cavolo. Con questa panatura super croccante, infatti, potreste riuscire a convincere anche gli irriducibili: non vi resta che provare e scoprire se i miracoli sono fattibili o meno 😉 So che ne esiste una versione vegana, in cui si sostituisce l’uovo con una pastella di acqua e ceci prima di passare al pangrattato. Onestamente non ho mai provato, ma mi incuriosisce e spero di provare a breve: se voi l’avete già provata, fatemi sapere com’è!

Procedimento per preparare le cotolette di cavolfiore

Mondate il cavolfiore eliminando le foglie esterne, lavatelo e poi tagliatelo a fette spesse circa 2 cm, cercando di non romperle.

Impanate le fette di cavolfiore passandole prima nell’uovo e poi nel pangrattato: per una croccantezza extra, ripassatele una seconda volta nell’uovo e di nuovo nel pangrattato, come ho fatto io.

Friggete le cotolette in olio già caldo, girandole per farle dorare in modo uniforme e scolandole poi su carta da cucina.

Le cotolette di cavolfiore sono pronte, servitele subito.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.