concorso-vfp1-esercito-–-7200-posti-disponibili-–-con-licenza-media

Concorso VFP1 Esercito – 7200 posti disponibili – Con licenza media

Concorso VFP1 Esercito – 7200 posti disponibili – Con licenza media Concorsando.it.

Tempo di lettura stimato: 8 minutes

Il nuovo Concorso VFP1 Esercito 2022 prevede 7200 posti disponibili per i candidati con licenza media, con il 2° blocco in scadenza il 31 Maggio 2022.

Prima di mostrarti come funziona e come partecipare, nonché come iniziare a prepararti, ci preme ricordarti che per restare aggiornato sul Concorso VFP1 Esercito 2022 ti basta attivare le relative notifiche sul ChatBot Telegram. Per conoscere gli altri candidati puoi invece iscriverti al gruppo Facebook e/o al gruppo Telegram.

A Marzo 2022 è stata inoltre pubblicata una modifica al bando, che rettifica il numero di posti messi a concorso ed alcune motivazioni valide per ricalendarizzare le prove fisiche e gli accertamenti.

, , , ,

Concorso VFP1 Esercito – Tutti i dettagli

Posti disponibili e requisiti

Quanti sono i posti a disposizione?

I posti per il Concorso VFP1 Esercito sono 7200, divisi in tre blocchi.

In particolare, i posti sono 2400 per ogni blocco.

Il concorso VFP1 Esercito è aperto ai civili?

Sì, il concorso è aperto ai civili.

Qual è il titolo di studio richiesto?

Per poter partecipare, è richiesto il diploma di scuola secondaria di I grado (Licenza Media).

C’è un limite di età per partecipare?

Sì, i candidati che intendono partecipare al Concorso VFP1 Esercito devono aver compiuto il 18° anno di età e avere fino a 24 anni (25 NON compiuti).

Quali sono gli altri requisiti per il Concorso VFP1 Esercito?

Gli altri requisiti per partecipare al concorso includono il godimento dei diritti civili e politici, aver tenuto una condotta incensurabile ed altri requisiti generali validi per tutti i concorsi.

Iter del concorso

Quali sono le prove del concorso da superare?

Lo svolgimento del Concorso VFP1 Esercito 2022 prevede diverse fasi di reclutamento:
– svolgimento degli accertamenti di competenza da parte del CSRNE e della DGPM e successivo inoltro delle domande alla commissione valutatrice;
– valutazione dei titoli di merito e formazione delle graduatorie;
– convocazione dei candidati presso i centri di selezione per l’accertamento dei requisiti di idoneità psico-fisica e attitudinale;
– formazione di sette distinte graduatorie di merito dei candidati risultati idonei o in attesa dell’esito degli accertamenti psico-fisici e attitudinali;
– approvazione delle graduatorie da parte della DGPM;
– assegnazione ai vari Reggimenti addestrativi della Forza armata da parte dello Stato maggiore dell’esercito e incorporazione dei candidati utilmente collocati nelle graduatorie;
– decretazione dell’ammissione dei candidati incorporati alla ferma prefissata di un anno nell’Esercito.

Quali sono i titoli che vengono valutati?

Nella fase di valutazione titoli, ogni candidato deve portare alla commissione esaminatrice tutta la documentazione che attesti il possesso di titoli e brevetti gli consentiranno di ottenere dei punteggi incrementali.

Tra i titoli valutabili rientrano:
– diploma di istruzione secondaria di primo grado con giudizio o votazione:
– ottimo, ovvero voto di 10/10 o 9/10: punti 4
– distinto, ovvero voto di 8/10: punti 3
– buono, ovvero voto di 7/10: punti 2
– sufficiente, ovvero voto di 6/10: punti 1;

– diploma di laurea magistrale/specialistica: punti 12;

– laurea triennale, non cumulabile con il punteggio della laurea magistrale: punti 10;

– diploma di istruzione secondaria di secondo grado (quinquennale), non cumulabile con i punteggi dei precedenti punti:
– con votazione da 60/100 a 69/100: punti 6
– votazione da 70/100 a 79/100: punti 7
– da 80/100 a 89/100: punti 8
– con votazione da 90/100 a 100/100: punti 9;

– diploma di istruzione secondaria di secondo grado (quadriennale, esclusivamente per il liceo artistico indirizzo architettura), non cumulabile con i punteggi dei precedenti punti:
– con votazione da 60/100 a 69/100: punti 5
– votazione da 70/100 a 79/100: punti 6
– da 80/100 a 89/100: punti 7
– con votazione da 90/100 a 100/100: punti 8;

– diploma di istruzione secondaria (triennale) o diploma di qualifica (triennale), non cumulabile con i punteggi dei precedenti punti:
– con votazione da 60/100 a 69/100: punti 1
– votazione da 70/100 a 79/100: punti 2
– da 80/100 a 89/100: punti 3
– con votazione da 90/100 a 100/100: punti 4;

– brevetto di paracadutista militare: punti 3;

– abilitazione al lancio con paracadute, non cumulabile con il brevetto di cui sopra: punti 1,5;

attestato di bilinguismo italiano tedesco: punti 2;

– aver svolto per almeno 12 mesi servizio militare, a qualunque titolo e senza demerito, nell’Esercito italiano: punti 2.

Quali sono le prove di efficienza fisica?

L’accertamento dell’efficienza fisica consisterà nell’esecuzione obbligatoria delle seguenti prove:
– trazioni alla sbarra;
– piegamenti sulle braccia;
– sollevamento ginocchia al petto;
– corsa piana 2.000 metri.

Inoltre, in base al tempo impiegato per il completamento dell’esercizio, al candidato è attribuito un determinato punteggio per ogni prova.

Consulta le tabelle di seguito per maggiori informazioni sui singoli esercizi:
Parametri prove fisiche VFP1 Esercito

In cosa consistono gli accertamenti?

Per quanto concerne l’accertamento dei requisiti di idoneità psicofisica e attitudinale, i candidati vengono sottoposti a visite mediche generiche, oltre che a controlli specialistici e di laboratorio.

Inoltre, i concorrenti sono sottoposti alla valutazione della personalità tramite la somministrazione di appositi test collettivi ed individuali, colloquio psicologico e, se necessaria, visita psichiatrica.

È necessario presentare la documentazione sanitaria per gli accertamenti?

Sì, tutti i candidati devono presentarsi agli accertamenti psicofisici e attitudinali muniti della documentazione sanitaria richiesta nel bando.

Inoltre, per tutte le informazioni sugli esami da svolgere prima delle visite mediche del Concorso VFP1 Esercito, ti rimandiamo alla lettura dell’Art. 10 del bando.

Ci sono motivazioni valide per cambiare la data di convocazione alle prove?

Sì, con le recenti modifiche al bando di Marzo 2022, sono state introdotte alcune motivazioni valide per cambiare la data di convocazione delle prove fisiche e/o degli accertamenti attitudinali.

In particolare, non si risulta rinunciatari se non è possibile presentarsi alle prove per:
a) eventi avversi di carattere eccezionale che impediscano oggettivamente a un rilevante
numero di candidati di presentarsi nei tempi, nella sede e nel giorno previsto;
b) concomitante svolgimento di prove nell’ambito di altri concorsi indetti dalle Forze Armate
o dalle Forze di Polizia ai quali i medesimi candidati hanno chiesto di partecipare;
c) eventi luttuosi per la perdita del coniuge, genitore, figlio/a, fratello/sorella, verificatisi in
data non anteriore a sette giorni rispetto a quella di prevista presentazione;
d) contestuale partecipazione alle prove dell’esame di Stato;
e) eventuali altre cause riconosciute valide dal Centro di Selezione.

Per inviare un’istanza di nuova convocazione è necessario seguire le istruzioni presenti nell’Art. 3 delle modifiche al bando.

Come partecipare e dove trovare il bando

Come si inoltra la domanda?

È possibile compilare ed inoltrare la domanda, mediante l’inserimento di tutte le informazioni specificate nel bando, soltanto online dal Portale Concorsi del Ministero della Difesa.

Inoltre, ti consigliamo di leggere attentamente il bando prima di inoltrare la domanda e di munirti di SPID per la registrazione al portale.

Cos’è lo SPID e come si può ottenere?

Lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è un servizio sempre più utilizzato e richiesto per la partecipazione ai Concorsi Pubblici. Se non sai come ottenerlo, leggi subito la nostra guida!

Entro quale data è possibile inoltrare la domanda?

La domanda di partecipazione deve essere presentata entro alcuni termini ben definiti per ogni blocco.

In particolare, le date di invio delle domande sono le seguenti:
– 1° blocco: dal 9 Febbraio al 14 Marzo;
– 2° blocco: dal 2 al 31 Maggio;
– 3° blocco: dal 1° al 30 Agosto.

Dove trovo la pagina ufficiale del concorso?

La pagina ufficiale del concorso, da cui è scaricabile il bando e in cui trovi tutte le informazioni utili, è raggiungibile cliccando qui.

Concorso VFP1 Esercito 2022 – Come prepararsi

Servizio di Consulenza Test Psicoattitudinali

Devi affrontare i Test Psicoattitudinali e/o il Colloquio con lo Psicologo, e non sai cosa ti aspetta e in che modo affrontare tale prova?
Niente paura!

Un ex Ufficiale Psicologo Militare Selettore dell’Esercito Italiano, in un’apposita consulenza personalizzata, ti darà tutte le indicazioni che ti consentiranno di affrontare tale prova nel migliore dei modi.

Scopri tutti i dettagli nella pagina dedicata al nostro servizio di consulenza!

Manuali

Per prepararti a questo concorso ti consigliamo il Manuale Concorso VFP1 – Esercito, Marina e Aeronautica, che ti offrirà una preparazione completa.

Manuale Concorso VFP1 Volontari in ferma prefissata di un anno 2017 – Esercito, Marina, Aeronautica

Manuale Concorso VFP1 Volontari in ferma prefissata di un anno 2017 – Esercito, Marina, Aeronautica

€18€17,10

– Accertamenti psico-fisici – Accertamenti attitudinali – Prove di efficienza fisica

Altre informazioni →

Concorso Esercito VFP1 2022 – Forum e Aggiornamenti

Per restare aggiornato sul Concorso VFP1 Esercito e conoscere anche gli altri candidati:

Altri concorsi in primo piano e di prossima uscita

Oltre al Concorso Esercito VFP1 potrebbero interessarti anche i seguenti concorsi in primo piano oppure i prossimi bandi in uscita.

Concorso VFP1 Esercito – 7200 posti disponibili – Con licenza media Concorsando.it.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.