Tempo di lettura stimato: 6 minuti

Sono oltre 4000 posti dedicati alle scuole di specializzazione italiane, di fatti è stato pubblicato il bando che consentirà l’avvio del concorso SSPL professioni legali 2022, al quale possono partecipare tutti i laureati in giurisprudenza. È possibile candidarsi entro il 30 Settembre 2022.

Prima di mostrarti come funzionano le procedure concorsuali e come studiare le materie indicate nel bando, ci preme ricordarti che per restare aggiornato sui principali Concorsi Pubblici 2022 ti basta attivare le relative notifiche sul ChatBot Telegram.

Se il Concorso SSPL Professioni Legali 2022 non ti interessa, puoi sempre dare un’occhiata agli altri bandi in scadenza.


Ammissione alle scuole di specializzazione per le professioni legali – Come funzionano e come partecipare

Posti, profili disponibili e dettagli

Quanti sono i posti a disposizione?

I posti messi a bando sono in totale 4037.

Quali saranno le sedi di lavoro?

Si riporta di seguito l’indicazione dell’Ateneo e dei posti disponibili:

– Università degli Studi di BARI ALDO MORO 113;

– Università degli Studi di BOLOGNA 173;

– 65 posti Università degli Studi di BRESCIA;

– Università degli Studi di CAGLIARI 92;

– Università degli Studi Magna Graecia di CATANZARO (1) 47;

– 22 posti Università degli Studi del MOLISE;

– Università degli Studi di CATANIA 97;

– Università della CALABRIA 130;

– 32 posti Università Kore di ENNA;

– Università degli Studi di FIRENZE 103;

– Università degli Studi di GENOVA 86;

– 86 posti Università del SALENTO;

– Università degli Studi di MACERATA (2) 70;

– Università degli Studi di MESSINA 97;

– 162 posti Università degli Studi di MILANO (3);

– Università Cattolica del Sacro Cuore 86;

– Università degli Studi di Napoli Federico II 313;

– 86 posti Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli;

– Università degli Studi Suor Orsola Benincasa – NAPOLI 64;

– Università degli Studi di NAPOLI Parthenope 43;

– 92 posti Università degli Studi di PADOVA (4);

– Università degli Studi di PALERMO 97;

– Università degli Studi di PARMA 76;

– 102 postiUniversità degli Studi di PAVIA (5);

– Università degli Studi di PERUGIA 86;

– Università di PISA 92;

– 92 posti Università degli Studi Mediterranea di REGGIO CALABRIA;

– Università degli Studi di ROMA La Sapienza 302;

– Università degli Studi di ROMA Tor Vergata 108;

– 130 posti Università degli Studi ROMA TRE;

– Libera Università degli Studi Maria SS.Assunta – LUMSA 86;

– 118 Università degli Studi Guglielmo Marconi – Telematica;

– 80 posti Università degli Studi Niccolò Cusano -Telematica Roma;

– Università Telematica PEGASO (6) 91;

– 108 posti Università degli Studi di SALERNO;

– 59 posti Università degli Studi di SASSARI;

– 32 posti Università degli Studi di SIENA;

– 54 posti Università degli Studi di TERAMO;

– 130 posti Università degli Studi di TORINO;

– 81 posti Università degli Studi di TRENTO e VERONA (7);

– 22 posti Università degli Studi della TUSCIA e LINK CAMPUS University;

– 32 posti Università degli Studi di Urbino Carlo Bo.

Quali sono le note aggiuntive?

Le note aggiuntive sono le seguenti:

– La Scuola dell’Università della Calabria è istituita in convenzione con l’Università del Salento.

– La Scuola di Macerata è istituita in convenzione con l’Università di Camerino.

– La Scuola dell’Università di Milano è istituita in convenzione con l’Università di MilanoBicocca e con l’università dell’Insubria.

– La Scuola dell’Università di Padova è istituita in convenzione con l’Università di Ferrara, Trieste e Venezia Ca’Foscari.

– La Scuola dell’Università di Pavia è istituita in convenzione con l’Università Bocconi di Milano.

– La Scuola dell’Università Telematica Pegaso è istituita in convenzione con l’Università Telematica “Universitas Mercatorum”.

– La Scuola di Trento e Verona è istituita in convenzione tra i due atenei con alternanza biennale della sede amministrativa.

– La Scuola dell’Università della Tuscia e della Link Campus University è istituita in convenzione tra i due atenei con alternanza biennale della sede amministrativa.

Requisiti di partecipazione

Ci sono i limiti di età per poter partecipare?

No, non sono presenti limiti di età.

Qual è il titolo di studio richiesto?

Al concorso sono ammessi coloro i quali hanno conseguito il diploma di laurea in giurisprudenza secondo il vecchio ordinamento e coloro che hanno conseguito la laurea specialistica o magistrale in giurisprudenza.

Prove e materie del concorso – Cosa studiare

Come si articola il concorso?

La prova di esame è unica a livello nazionale e consiste nella soluzione di cinquanta quesiti a risposta multipla.

Quali sono le materie della prova unica?

Le materie della prova unica sono le seguenti:

– diritto civile;

– diritto penale;

– diritto amministrativo;

– diritto processuale civile;

– procedura penale.

Quanto dura la prova unica?

II tempo massimo a disposizione dei candidati per l’espletamento della prova è di novanta minuti.

Sono ammessi testi in sede d’esame?

Durante la prova non è ammessa la consultazione di testi e di codici commentati e annotati con la giurisprudenza.

Dove e quando si svolgeranno le prove?

La prova d’esame si svolge il giorno venerdì 28 ottobre 2022 su tutto il territorio nazionale, presso le università sedi delle scuole di specializzazione per le professioni legali.

Come inoltrare la domanda e dove scaricare il bando

Come si inoltra la domanda?

La domanda di partecipazione al concorso, compilata secondo il modello predisposto da ciascuna scuola, dovrà essere presentata presso la segreteria dei corsi di studio di giurisprudenza dell’ateneo sede della scuola di specializzazione per la quale si concorre.

Quali sono i documenti da allegare alla domanda?

Alla domanda di partecipazione i candidati devono allegare la documentazione comprovante l’avvenuto versamento della tassa a tal fine stabilita dalla competente università.

Entro quale data è possibile partecipare?

Le domande di partecipazione al concorso dovranno essere compilate e inviate entro il 30 Settembre 2022.

Dove posso trovare il bando?

Il bando lo trovi qui.

Ammissione SSPL 2022 – Come prepararsi per le prove

Simulatore Quiz

Se hai intenzione di partecipare ai test di Ammissione SSPL 2022, avrai sicuramente bisogno del simulatore quiz.

Puoi esercitarti fin da subito utilizzando la funzione materie presente sul simulatore: ti basta aggiungere tutte le materie indicate nel bando del profilo da te scelto.

Corsi Online

Oltre all’utilizzo del Simulatore, ti consigliamo d’iscriverti ad alcuni Corsi Online, che rappresentano uno strumento utile per la preparazione di una o più materie oggetto di esame.

In particolare, ti consigliamo i seguenti corsi:

Manuali

Infine, per garantirti una preparazione completa su tutte le materie indicate nel bando ti consigliamo i Manuali Scuole di Specializzazione per le Professioni Legali.

Manuale Scuole di Specializzazione per le Professioni Legali – Manuale Teorico

Manuale Scuole di Specializzazione per le Professioni Legali – Quiz per l’esame di ammissione

Altri concorsi in scadenza o di prossima uscita

Oltre al Concorso Scuola specializzazione professioni legali, potrebbero interessarti anche i seguenti concorsi in primo piano oppure i prossimi bandi in uscita.