concorso-pubblico,-pioggia-di-assunzioni-in-piemonte:-al-via-un-nuovo-bando-per-diplomati

Concorso pubblico, pioggia di assunzioni in Piemonte: al via un nuovo bando per diplomati

Indetto un nuovo concorso pubblico in Piemonte: ecco tutti i requisiti per partecipare alla selezione per assunzioni a tempo indeterminato

L’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA) del Piemonte ha indetto un bando per l’assunzione di 15 assistenti tecnici a tempo e indeterminato. In particolare, 2 di questi saranno assunti nella sede di Novara, uno a Vercelli, uno ad Omegna, 3 a Torino, 4 a Grugliasco, uno ad Alessandria e altri 3 a Cuneo. Il profilo è individuato nell’area Assistenti del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro – Comparto Sanità, appartenente all’ex categoria C del suddetto CCNL. Lo stipendio corrispondente è di circa 1.800 euro lordi mensili, che equivalgono a circa 1.400 euro netti. A questi, si aggiunge anche la corresponsione della tredicesima mensilità e di altre indennità previste dal CCNL. Il titolo di studio richiesto è un diploma quinquennale di istruzione secondaria di secondo grado. In particolare, è richiesto uno dei seguenti indirizzi: Perito chimico, indirizzo Chimico Biologico o Biologico Sanitario, opzione Scienze Applicate. Il bando richiede, altresì, la conoscenza della lingua inglese e delle applicazioni informatiche più diffuse.

I requisiti generali previsti dal bando sono i seguenti: il godimento dei diritti civili e politici, l’idoneità fisica all’impiego, l’inclusione nell’elettorato politico, la cittadinanza italiana, salvo le equiparazioni previste dall’articolo 38 del D.Lgs. n°165 del 2001, o europea. I candidati non devono essere stati destituiti, dispensati, dichiarati decaduti o licenziati da un pubblico impiego per un motivo incompatibile allo stesso, né aver ricevuto condanne penali per reati ostativi al lavoro scelto. I candidati di sesso maschile, nati fino al 1985, devono essere in regola con gli obblighi di leva. Specifichiamo, infine, che il 30% dei posti assegnati è prioritariamente riservato ai volontari delle Forze Armate.

Concorso pubblico: perché scegliere l’Arpa Piemonte

Lavorare presso l’ARPA del Piemonte significa lavorare in uno degli enti più importanti e rinomati della regione. I candidati vivranno e lavoreranno in una delle regioni più affascinanti e ricche d’Italia: secondo le ultime rilevazioni Istat, infatti, è la nona regione più ricca del nostro Paese per pil pro capite. Il Piemonte offre splendidi paesaggi montani incontaminati, così come città modernissime come Torino. Inoltre, il suo patrimonio artistico e culturale è ricchissimo. Ci sono, infatti, ben cinque siti iscritti dall’UNESCO nella lista dei patrimoni dell’umanità, e cioè: le Residenze Sabaude, i Sacri Monti, i Siti palafitticoli preistorici attorno alle Alpi, le zone di Langhe-Roero e Monferrato e Ivrea.

La selezione pubblica avverrà mediante l’espletamento di una prova scritta e di una prova orale. Può essere, altresì, prevista una prova preselettiva, in relazione al numero di domande pervenute. Ai fini della determinazione del punteggio finale, sarà prevista anche una valutazione dei titoli presentati. La domanda potrà essere presentata unicamente online, accedendo mediante credenziali SPID alla piattaforma Concorsi Smart dell’ente e seguendo la procedura online. Per ulteriori informazioni, cliccate qui. La data di scadenza è fissata alle ore 23:59 del 6 aprile 2023.

LEGGI ANCHE>>>Concorso pubblico in Piemonte, indetto un nuovo bando per assunzioni a tempo indeterminato: stipendio e dettagli

Related Posts

Lascia un commento