Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Il Ministero della Giustizia si prepara a bandire il nuovo Concorso Magistratura 2022: la notizia è arrivata dal Capo di Gabinetto, che ha annunciato un bando da 400 posti già pronto, la cui pubblicazione è quindi prevista a breve.

Prima di mostrarti come funzionerà la procedura concorsuale, ci preme ricordarti che per restare aggiornato sui principali Concorsi Pubblici ti basta attivare le relative notifiche sul ChatBot Telegram.

Se il Concorso Magistrati 2022 non sono tra quelli che ti interessano, puoi sempre dare un’occhiata agli altri Concorsi Ministero della Giustizia o agli altri bandi in scadenza.


Concorso Ministero Giustizia Magistratura 2022 – Come funziona e come partecipare

Posti, profili disponibili e dettagli

Da chi è stato annunciato il concorso?

Il Concorso è stato confermato dal Capo di Gabinetto del Ministero della Giustizia Raffaele Piccirillo che, durante un’intervista a La Repubblica, ha affermato:

“Il prossimo concorso sarà per 400 magistrati. Quanto ai tempi, con la legge Cartabia sarà possibile con la laurea accedere direttamente al concorso senza passare per le scuole di specializzazione e per i periodi presso gli uffici giudiziari. Ma attenzione, perché questo sia possibile è necessario che il nuovo governo faccia subito il decreto legislativo”.

Quanti saranno i posti a disposizione?

I posti a disposizione saranno 400.

I posti sono a tempo indeterminato?

Sì, sono a tempo pieno e indeterminato.

Requisiti di partecipazione

Ci sono i limiti di età per poter partecipare?

No, non sono presenti limiti di età.

Qual è il titolo di studio richiesto?

In base alle ultime informazioni disponibili, per partecipare al nuovo concorso magistratura potrebbe occorrere solo il titolo di laurea magistrale in Giurisprudenza.

Prove e materie del concorso – Cosa studiare

Come si articola il concorso?

Il concorso prevede:

– prova scritta;

– valutazione titoli.

Cosa prevede la prova scritta?

La prova scritta prevede la stesura di un elaborato sintetico sulle tre materie: diritto civile, diritto penale e diritto amministrativo.

Come inoltrare la domanda

Come si inoltrerà la domanda?

Le domande di partecipazione potranno essere inviate tramite il portale Concorsi Ministero Giustizia, dopo la pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale.

Quando sarà pubblicato il bando?

Come specificato dal Capo di Gabinetto, per l’uscita del nuovo bando è necessario aspettare l’insediamento del nuovo Governo e l’emanazione dei nuovi decreti legislativi specifici.

Altri concorsi in scadenza o di prossima uscita

Oltre al Concorso Magistratura 2022 potrebbero interessarti anche i seguenti concorsi in primo piano oppure i prossimi bandi in uscita.