concorsi-collaboratori-tecnici,-al-via-i-bandi-per-l'assunzione-a-tempo-indeterminato-di-35-dipendenti,-anche-diplomati

Concorsi Collaboratori Tecnici, al via i bandi per l'assunzione a tempo indeterminato di 35 dipendenti, anche diplomati

Indetti otto concorsi pubblici per l’assunzione di istruttori e collaboratori tecnici a tempo indeterminato: ecco i dettagli

L’Azienda Regionale della Salute (ARES) della Sardegna ha indetto otto concorsi pubblici per l’assunzione di varie figure professionali, come i collaboratori e gli istruttori tecnici. I bandi sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale il 4 ottobre 2022 e si trovano anche sul sito dell’Azienda con sede a Selargius, comune della città metropolitana di Cagliari. I concorsi sono finalizzati all’assunzione a tempo indeterminato di 35 lavoratori. In particolare, queste sono le figure professionali ricercate: 4 posti di assistente tecnico geometra, 4 di assistente tecnico apparecchiature biomediche, 4 di assistente tecnico perito industriale elettrico e 4 di assistente tecnico perito industriale meccanico. Ognuno di questi profili professionali è individuato nella categoria professionale C. Per accedere a questi profili è necessario almeno un diploma di istruzione secondaria di secondo grado (quinquennale) negli ambiti collegati a questi profili professionali.

Gli altri bandi sono aperti per chi possiede almeno un titolo di laurea collegato agli ambiti cui fanno parte i profili professionali individuati. In particolare, i posti sono disposti in questo modo: 7 posti di collaboratore tecnico professionale – ingegnere clinico, 7 posti di collaboratore tecnico professionale – ingegnere meccanico, 4 posti di collaboratore tecnico professionale – ingegnere elettrico, 4 posti di collaboratore tecnico professionale – ingegnere civile. Questi profili sono individuati nella categoria professionale D e per accedere ai concorsi è necessaria anche l’abilitazione al relativo esercizio professionale.

Concorso Istruttori e Collaboratori tecnici: i dettagli

I requisiti generali previsti da ogni bando sono i seguenti: il godimento dei diritti civili e politici, l’idoneità fisica all’impiego, la cittadinanza italiana o europea. In aggiunta, possono inviare domanda anche cittadini appartenenti a Paesi Terzi e ad altre categorie individuate nei bandi. Inoltre, si richiede l’assenza di condanne penali incompatibili con il pubblico impiego. I candidati non devono essere stati, inoltre, destituiti o dispensati presso l’impiego in Pubblica Amministrazione per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da un’invalidità non sanabile. I candidati maschi nati fino al 1985 devono, altresì, avere assolto a tutti gli obblighi di leva.

I candidati vincitori saranno impiegati nell’Azienda Regionale della Sardegna, ente istituito dalla Legge Regionale dell’11 settembre 2020, n° 24 e ss.ii.mm. È un ente istituito per offrire supporto alla produzione di servizi sanitari e socio-sanitari che riguardano l’intera regione sarda. Vivere e lavorare in Sardegna, inoltre, significa vivere e lavorare in una delle regioni più affascinanti dell’Italia, per i panorami e per le sue tradizioni. Inoltre, la provincia di Cagliari è, secondo l’indagine del Sole 24 Ore del 2021 sulla qualità della vita, nella top 20 delle province più vivibili d’Italia.

I concorsi pubblici elencati prevedono una selezione che verrà effettuata attraverso l’espletamento di esami e di una valutazione dei titoli presentati. È previsto l’espletamento di una prova scritta, di una prova pratica e di una prova orale. In relazione al numero di domande presentate, la Commissione potrà decidere di prevedere anche una prova preselettiva. La domanda dovrà essere presentata entro il 3 novembre 2022 esclusivamente attraverso procedura telematica. Per farlo, i candidati dovranno accedere alla piattaforma ares-sardegna.iscrizioneconcorsi.it e seguire la procedura.

LEGGI ANCHE>>>Concorso Polizia, al via il bando del Ministero dell’Interno per 1188 posti: è aperto anche ai diplomati

Related Posts

Lascia un commento