Tempo di lettura stimato: 6 minuti

Lavorare nei Supermercati, Market o Grandi Magazzini, costituisce da sempre una valida alternativa per coloro che cercano buone possibilità di inserimento nel mondo del lavoro. È necessario però individuare i canali giusti e seguire le modalità di candidatura richieste dalle aziende.

Ma cosa occorre per trovare lavoro nei Supermercati? E sopratutto, quanto si guadagna? In questa guida, analizzeremo come trovare lavoro, i requisiti maggiormente richiesti, lo stipendio e gli sbocchi lavorativi.

Se Lavorare nei Supermercati non ti interessa, puoi sempre dare un’occhiata alle altre Guide sul Lavoro o a tutte le news sul mondo del lavoro italiano.

Come lavorare nei Supermercati – La guida

Figure e Mansioni

Perché lavorare nei Supermercati?

Lavorare nei Supermercati, significa lavorare nella grande distribuzione organizzata (GDO), la nascita e la diffusione di questo settore, infatti, è sempre stata collegata al benessere economico di un Paese, rappresentando in assoluto il simbolo di una società capace di mantenere alti i consumi dei singoli e, dunque, reattiva la propria economia.

Chi fa parte della GDO?

Ne fanno parte’insieme dei punti vendita con ampi spazi di smercio (di solito con ampiezze maggiori ai 400 m²), come i Supermercati, gli Ipermercati, i Grandi Magazzini e molti altri.

Quali sono le principali insegne GDO in Italia?

Attualmente: Bennet, Carrefour, Conad, Coop, Esselunga, Eurospin, Lidl Italia, MD, Pam Panorama.

Qual è la più grande catena di supermercati in Italia?

Supermarkets Italiani, ossia la società che controlla Esselunga, si conferma regina di utili cumulati tra il 2015 e il 2019: 1.340 milioni, seguita da Eurospin a 1.016 milioni, Conad a 879 milioni e VéGé a 839 milioni.

Quali sono le figure maggiormente ricercate nella GDO?

Addetti alle vendite, cassieri, magazzinieri, responsabili di reparto, impiegati, commessi e manager.

Di cosa si occupa lo Scaffalista?

Lo scaffalista ha il compito di sistemare, controllare e stoccare la merce, mentre lo scaffalista serale o notturno deve effettuare le operazioni di riassortimento mentre il punto vendita è chiuso al pubblico.

Di cosa si occupa il magazziniere?

Gestisce le merci in ingresso e in uscita dal magazzino, il loro smistamento, il picking & packing, come anche la compilazione e la verifica della documentazione fiscale e amministrativa correlata.

Cosa fa un Capo reparto?

Coordina commessi, scaffalisti, cassieri e promoter che operano all’interno del proprio reparto, assegna le mansioni, organizza i turni, le ferie e i permessi e controlla l’operato dei suoi sottoposti.

Cosa fa il Cassiere?

È responsabile dell’utilizzo dei registratori di cassa, scanner ottici, computer e attrezzature simili, per registrare e accettare i pagamenti per i beni e i servizi acquistati.

Iter e Requisiti

Quali sono le competenze maggiormente richieste?

È richiesto avere:

– Autonomia nello svolgimento delle operazioni di allestimento/rifornimento scaffali;

– Conoscenza del settore merceologico di riferimento;

– Rapidità di esecuzione;

– Precisione, ordine e attenzione ai dettagli;

– Buone capacità relazionali;

– Massima flessibilità oraria.

Cosa serve per diventare Cassiere?

Tendenzialmente, non serve alcun titolo di studio specifico, considerato che la formazione professionale avviene direttamente sul posto di lavoro. Tuttavia, è possibile che alcuni datori di lavoro cerchino espressamente candidati in possesso del diploma di scuola superiore.

Cosa serve per diventare Scaffalista?

Non sono necessari titoli di studio particolari.

Cosa occorre per diventare addetto alle vendite?

Non esiste un percorso formativo ufficiale, gli addetti alle vendite oggi possono provenire da realtà diverse ma sarebbe utile aver frequentato studi inerenti alla moda per avere conoscenze base di storia del costume e della moda, in modo da essere preparati sul prodotto che si andrà a proporre.

Cosa serve per diventare Magazziniere?

È sufficiente il diploma di scuola superiore, tuttavia se si aspira a una posizione di rilievo all’interno del magazzino di un’azienda sarà determinante frequentare un corso di formazione professionale.

Quali sono i requisiti richiesti per diventare capo reparto?

Non esistono dei requisiti di formazione specifici per ricoprire il ruolo di capo reparto. Risulta invece indispensabile, aver maturato esperienza diretta nel retail, preferibilmente in supermercati o punti vendita della grande distribuzione.

Retribuzione e Sbocchi professionali

Quanto guadagna un dipendente di un Supermercato?

Lo stipendio varia in base al profilo e alle mansioni richieste, nonché in base all’Azienda stessa.

Quanto guadagna un Cassiere?

Lo stipendio dell’addetto sicurezza dipende dalla mansione e dalla responsabilità acquisita, si va dai 1.200 di una figura junior con poca esperienza fino ai 2.500 euro mensili per una figura senior.

Quanto guadagna uno Scaffalista notturno?

Circa 1.240 € al mese.

Qual è lo stipendio medio di uno Scaffalista?

Lo stipendio medio di uno Scaffalista è di 950 € netti al mese (circa 15.900 € lordi all’anno).

Quanto guadagna un capo reparto?

Un Capo Reparto in Italia guadagna in media 1.700 € netti al mese, cioè circa 31.800 € lordi all’anno.

Qual è lo stipendio medio di un magazziniere?

Lo stipendio medio di un magazziniere si attesta intorno ai 1300€/mese, 15000€/anno, 8€/ora.

Quanto guadagna un addetto alle vendite?

Lo stipendio medio per addetto alle vendite in Italia è € 32 500 all’anno o € 16.67 all’ora.

Come trovare lavoro nei Supermercati?

Generalmente nei siti della GDO si trova una sezione dedicata alle carriere, dove è possibile visionare tutte le posizioni aperte e come candidarsi a una di esse. Il candidato infatti potrà rispondere a uno degli annunci presenti sul sito o inviare un’auto candidatura in vista di prossime ricerche di personale.

Risorse utili

Di seguito, una serie di link utili relativi alle sezioni Carriere dei Supermercati e Ipermercati presenti in Italia: Aldi, Iper Alì Supermercati, Happy Casa, Bennet, La Rinascente, Bricocenter, Leroy Merlin, Bricofer, Lidl, Carrefour, MD, Conad, Media World, Conforama, Gruppo Gabrielli, Coop, Metro, Coop Centro, Mio Mercato, Coop Alleanza, Migross, Coop Nord Ovest, OBI, Despar, OVS, Decò Supermercati, PAM Panorama, Dimeglio Supermercati, Penny Market, DPiù Discount, NaturaSi, Esselunga, Self, Euronics, Supermercati Dok, Eurospin, Supermercati Tigre, GrosMarket, Tigros, Gulliver, Trony, Ikea, Unes, Il Gigante, UniEuro, IN’s mercato, UPIM.

Altre guide sul lavoro

Oltre a Come trovare lavoro nei Supermercati potrebbero interessarti anche altre guide sul lavoro.