come-gli-usa-elettrizzeranno-grecia-e-bulgaria

Come gli Usa elettrizzeranno Grecia e Bulgaria

Grecia Bulgaria

L’articolo di Giuseppe Gagliano

Come avevamo già avuto modo di sottolineare in diversi articoli precedenti, la guerra in Ucraina non potrà che arrecare rilevanti vantaggi alla politica energetica americana in Europa.

Fra i paesi europei che si legheranno sempre più strettamente agli Stati Uniti vi sono certamente la Grecia e la Bulgaria.

In primo luogo, nel mese di maggio, il dipartimento di Stato americano ha posto in essere la cooperazione con la Grecia nel settore nucleare anche grazie al ruolo della Bulgaria quale stato intermediario.

Contestualmente, il dipartimento di Stato ha inaugurato un nuovo terminal di gas naturale liquefatto costruito al largo di Alexandroupoli – dove già esiste una infrastruttura militare americana che svolge un ruolo cruciale in funzione di contenimento antirusso – grazie a un investimento di 360 milioni di euro attuato dalla Grecia e dalla Bulgaria al quale ha contribuito anche l’Unione europea.

Per quanto riguarda invece la cooperazione con la Bulgaria, la società americana Nuscale e quella bulgara Bulgarian Energy Holding avevano già firmato un accordo per la costruzione di una centrale elettrica a nord di Sofia nel 2021.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

  • 14 Agosto 2022

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.