civ-2022-al-mugello-il-quinto-e-penultimo-round-–-civ-–-moto.it

CIV 2022. Al Mugello il quinto e penultimo round – CIV – Moto.it

Pirro potrebbe laurearsi campione in SBK, mentre nelle altre quattro classi regna la massima incertezza. Ultimo e decisivo round per la European Women’s Cup

16 settembre 2022

Il Campionato Italiano Velocità torna all’Autodromo Internazionale del Mugello (dove a giugno si è già svolto il terzo round) per un quinto e penultimo round, che in alcune classi potrebbe rivelarsi già decisivo. Sui saliscendi della pista toscana e sul suo lungo rettilineo di arrivo ci attendono gare incerte, molte si risolveranno al photofinish.

Ma vediamo qual è la situazione attuale in ognuna delle cinque categorie che compongono il CIV.

Superbike

Su una delle sue piste preferite, Michele Pirro potrebbe già aggiudicarsi quello che sarebbe il suo nono titolo italiano. Una conquista che proietterebbe il pilota del Barni Spark Racing Team Ducati nell’Olimpo dei Campioni Italiani di ogni tempo. Pirro supererebbe Ubbiali e Villa (fermi a otto) e si porterebbe al terzo posto tra i piloti più vincenti nella storia del nostro campionato nazionale.

A contrastarlo sia in classifica che nelle due gare ci proverà sicuramente Alessandro Delbianco, che lo segue a 56 punti. Gli outsider, pronti ad inserirsi nella lotta per la vittoria o per il podio, saranno Luca Vitali e Randy Krummenacher.

Nella pausa tra il precedente round di Misano e questo del Mugello alcune squadre hanno cambiato i propri piloti. Flavio Ferroni salirà sulla R1 del Keope Motor Team, mentre al suo posto sulla Honda DMR ci sarà Agostino Santoro. Alessandro Andreozzi sarà invece al via con il Blacksheep Team.     

Moto3

Nicola Cararro è il leader della Moto3 con 151 punti, seguito a 28 lunghezze da Cesare Tiezzi, a 38 dallo spagnolo Alberto Ferrandez Beneite e a 39 da Biagio Miceli. Con 100 punti ancora in palio la lotta al titolo è ancora aperta e quella del Mugello sarà quindi una tappa non decisiva, ma comunque molto importante. 

Next Generation e 600 CIV

La categoria più combattuta e spettacolare del CIV ci regalerà come sempre due gare vietate ai deboli di cuore. La classifica vede al comando l’inossidabile Massimo Roccoli, insidiato però da vicino dal vice Campione Italiano 2021 Roberto Mercandelli che lo segue a sole otto lunghezze.

La conquista del titolo non è riservata solo ai due piloti della Yamaha, visto che ce ne sono altri cinque che la matematica non esclude affatto. Al terzo posto troviamo il pilota Ducati Nicholas Spinelli, che deve recuperare 11 punti. Quarto posto a 27 punti dalla vetta per un altro pilota Yamaha: Stefano Valtulini.

La quinta e la sesta piazza appartengono ad altri due piloti Ducati e rispettivamente all’ex Campione del Mondo MotoE Matteo Ferrari, staccato di 30 punti, e a Matteo Patacca a 39 punti da Roccoli. Settimo posto, con 45 punti da recuperare, per Luca Ottaviani e la sua R1.

Nella categoria 600 CIV per moto in conformazione CIV 2021, comanda Marco Bussolotti che ha aòllungato in classifica solo nel precedente round di Misano ed ora vanta 41 punti su Kevin Zannoni e 55 su Emanuele Pusceddu. Più staccato ma non ancora condannato dalla matematica troviamo a 74 punti Armando Pontone.     

Farà il suo debutto nel CIV NG il giapponese Hikari Okubo, che in passato ha corso nel mondiale Supersport ed in quello MotoE.

PreMoto3

Lotta a due in Premoto3, con Leonardo Zanni e Giulio Pugliese, pronti a proseguire quel duello che ha caratterizzato i precedenti appuntamenti con la classe entry level del CIV.

Solo 16 punti separano Pugliese da Zanni, mentre più staccato in terza posizione troviamo Edoardo Liguori.

SS300

Il leader della classifica Leonardo Carnevali vuole portare un altro titolo italiano al Team di Donato Pedercini, ma a rendergli la vita difficile ci penserà certamente il Campione uscente Matteo Vannucci, che corre sulla pista di casa e cercherà di recuperare i 15 punti che lo separano dalla prima posizione. Massima attenzione però a Emanuele Vocino, staccato di soli 22 punti dalla prima posizione. La matematica non condanna lo spagnolo Nunez Roldan e nemmeno Alfonso Coppola, ma sarà difficile per entrambi recuperare gli oltre sessanta punti che li separano dalla vetta della classifica.

Da segnalare la presenza nelle due gare del Mugello dell’americano Daniel Lanuza, in arrivo dal Motoamerica.

Queste le cinque classi del CIV, ma a rendere ancora più interessanti i due giorni del Mugello ci saranno anche le gare della European Women’s Cup e del National Trophy. Sul tracciato toscano il campionato riservato alle donne deciderà la sua Campionessa 2022. Due le concorrenti in lotta ed entrambe spagnole: Beatriz Neila Santos e Sara Sanchez.

La pilota del team Trasimeno, che si è aggiudicata le prime due edizioni del campionato, vanta solo quattro punti di vantaggio sulla connazionale del 511 WithU Racing Team e saranno quindi decisive le due gare che si correranno sabato e domenica. In classifica dietro alle due iberiche ci sono le italiane Roberta Ponziani e Josephine Bruno, entrambe però già condannate dalla matematica.

Nel National Trophy 600 lotta agguerrita tra Roberto Farinelli e Nicolò Castellini, divisi soltanto da otto punti, mentre nella classe 1000 sono almeno cinque i piloti che si potrebbero aggiudicare il titolo 2022 ad iniziare dal leader Gabriele Giannini, seguito a 2 punti da Christian Gamarino e Simone Saltarelli, a 12 lunghezze da Luca Salvadori e a 16 da Riccardo Russo. Quando mancano solo la gara del Mugello e quella di inizio ottobre a Imola il trofeo ideato e realizzato dal Moto Club Spoleto preannuncia un finale da non perdere!           

Eventi

Il Mugello ospiterà il Meet me in Motorcycle, dedicato alle donne e organizzato dalla Commissione Femminile FMI, che prevede al sabato un corso di guida, mentre la domenica spazio alla CIV Experience, con tutte le partecipanti che potranno vivere il paddock, il dietro le quinte delle gare dell’italiano e del round finale della Women’s European Cup. Al Mugello verranno premiati i campioni del futuro, i giovanissimi piloti italiani trionfatori all’Europeo Minimoto 2022 che ad inizio agosto hanno vinto in tutte le classi dell’Europeo corso ad Assen.

Così in TV

Il Round Pata sarà visibile su FedermotoTV gratuitamente per i tesserati FMI attivando il “pacchetto tesserato FMI”. Per tutti gli altri utenti ci sarà il pacchetto “One round”, con il singolo weekend di gare a 4,99 €. Le gare del CIV saranno trasmesse in replica da Sky Sport MotoGP.

Related Posts

Lascia un commento