chi-sono-i-nuovi-vertici-della-juventus-(sotto-inchiesta):-gianluca-ferrero-e-maurizio-scanavino

Chi sono i nuovi vertici della Juventus (sotto inchiesta): Gianluca Ferrero e Maurizio Scanavino

Finisce l’era di Andrea Agnelli alla Juventus, il nuovo presidente è il commercialista Gianluca Ferrero e il direttore generale è Maurizio Scanavino. Pesano l’inchiesta Prisma e i rilievi della Consob

Alla Juventus è finita l’era Andrea Agnelli. Dopo 12 anni alla guida della società, e dopo aver vinto nove scudetti consecutivi (cosa che ne ha fatto il presidente più vincente della storia bianconera), aver raggiunto due finali di Champions e aver portato a Torino Cristiano Ronaldo, il figlio di Umberto Agnelli ha lasciato la presidenza della “Vecchia Signora”. A sostituirlo, per la gestione ordinaria, il commercialista Gianluca Ferrero mentre Maurizio Scanavino è il nuovo direttore generale. Si dimettono anche Pavel Nedved e Maurizio Arrivabene (entrambi come Agnelli avevano deleghe) quest’ultimo, a differenza degli altri, manterrà per il momento la carica di Amministratore Delegato pro tempore.

PERCHÉ SI È DIMESSO IL CDA DELLA JUVENTUS?

Le dimissioni, proposte da Agnelli, sono state comunicate nella serata del 28 novembre e non è stato proprio un fulmine a ciel sereno. La decisione è arrivata all’unanimità al termine di una lunga riunione del CdA straordinario convocato nel pomeriggio alla Continassa. La scelta di decapitare l’intero CdA Juventus deriva dal coinvolgimento nell’indagine Prisma per falso in bilancio e dalle contestazioni della Consob.

L’INCHIESTA PRISMA: INDAGATI AGNELLI, NEDVED E ARRIVABENE

L’inchiesta ha messo sotto indagine 15 persone e la Juventus, con le accuse di false comunicazioni sociali, ostacolo all’esercizio degli organi di vigilanza, aggiotaggio informativo e false fatturazioni per operazioni inesistenti.

I RILIEVI DELLA CONSOB

La Consob (l’organo di controllo della Borsa) ha contestato alcuni dati presenti all’interno dell’ultimo bilancio, quello del 2021-22. Le criticità, come riporta la Gazzetta dello Sport, riguardavano soprattutto le “manovre stipendi” messe in atto durante il Covid, che prevedevano la rinuncia di alcune mensilità da parte dei giocatori nelle stagioni 2019-20 e 2020-21 e la restituzione nelle stagioni successive. La Juventus ha accolto le indicazioni dei magistrati che indagano sui suoi conti e “per un approccio più prudenziale”, la società ha deciso di contabilizzarli in maniera diversa.

L’INDAGINE DELLA PROCURA

Nei giorni scorsi i pm di Torino hanno depositato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari a carico del presidente Andrea Agnelli e di altri 15 dirigenti. Dalle false comunicazioni sociali alla manipolazione del mercato, su cosa verte l’inchiesta. E’ la ricostruzione del quotidiano Mf/Milano, che aggiunge: “Le carte della Procura contro la Juventus: in tre anni 156 milioni di plusvalenze fittizie a bilancio”.

CHI È GIANLUCA FERRERO, IL NUOVO PRESIDENTE DELLA JUVENTUS

Gianluca Ferrero è il nuovo presidente della Juventus. La scelta arriva direttamente da Exor, società che controlla il club bianconero. Ferrero è il commercialista di fiducia di casa Agnelli, revisore, sindaco e amministratore di varie società. Secondo quanto si legge sulla nota della società Ferrero “possiede una solida esperienza e le competenze tecniche necessarie, oltre a una genuina passione per il club bianconero, che lo rendono la persona più adeguata a ricoprire l’incarico”. Gianluca Ferrero è un uomo di fiducia della famiglia Agnelli, nato e cresciuto a Torino dove si è laureato in Economia e Commercio nel 1988, iscrivendosi un anno dopo all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Torino. È presidente del collegio sindacale di Fincantieri dal 2014 e vicepresidente del consiglio di amministrazione della Banca del Piemonte. Ha un lunghissimo elenco di incarichi di prestigio: Presidente del Collegio Sindacale di Luigi Lavazza S.p.A, Biotronik Italia S.p.A., Praxi Intellectual Property S.p.A., P. Fiduciaria S.r.l., Emilio Lavazza S.a.p.a. e GEDI Gruppo Editoriale S.p.A. Inoltre è Amministratore Unico di San Carlo 2016 Immobiliare S.r.l., componente del Consiglio di Amministrazione di Italia Independent Group S.p.A., di LOL S.r.l., di Pygar S.r.l. e di Merope S.r.l. È infine membro dell’Organo di Vigilanza del Sole 24 Ore S.p.A.

CHI È MAURIZIO SCANAVINO, IL NUOVO DIRETTORE GENERALE DELLA JUVENTUS ESPERTO DI COMUNICAZIONE

Ad affiancare il lavoro del Presidente Ferrero ci sarà il Direttore Generale Maurizio Scanavino, classe 1973, è un ingegnere, laureto in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso il Politecnico di Torino. Ha lavorato in diversi settori, dalla consulenza, all’automotive, all’editoria. Ha iniziato la sua carriera in Accenture e in seguito, nel 2004 è approdato al Gruppo Fiat, collaborando con Sergio Marchionne in qualità di direttore di Brand Promotion. Nel 2007 è iniziata la sua carriera in ambito editoriale: è stato direttore dell’area digitale e marketing dell’editrice della Stampa, e, dopo tre anni, è diventato Direttore Generale della concessionaria di pubblicità Publikompass. Nel 2013 ha assunto il ruolo di Amministratore Delegato del Secolo XIX lavorando alla fusione con La Stampa, operazione che porta alla nascita di ITEDI, di cui viene nominato Direttore Generale. Successivamente ha guidato il processo che ha portato alla costituzione del gruppo GEDI, dall’integrazione di ITEDI con il Gruppo Espresso. Oggi occupa la carica di Amministratore Delegato e Direttore Generale di GEDI Gruppo Editoriale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Related Posts

Lascia un commento